Nonostante la pandemia successo della Settimana di raccolta del farmaco

Nonostante la pandemia successo della Settimana di raccolta del farmaco

di MASSIMO CORTESE

ANCONA – Si è conclusa la Settimana di raccolta del farmaco promossa dalla Fondazione Banco Farmaceutico.

Quest’anno, l’ormai pluriventennale iniziativa finalizzata a contrastare la povertà sanitaria – realizzata con modalità imposte dall’emergenza – ha assunto le dimensioni di una vera e propria sfida alle avversità.

La giornata di sabato 13 febbraio è stata caratterizzata da un’intensità particolare, dovuta alla presenza in farmacia dei volontari, impegnati a sensibilizzare gli utenti ad offrire un farmaco a coloro che non possono permetterselo. Un dato interessante di quest’anno è il maggior numero di farmacie che hanno aderito all’iniziativa, grazie all’attiva disponibilità dei farmacisti.

Al di là dei numeri, vanno sottolineati due elementi: da un lato, il generoso contributo delle persone che hanno risposto con entusiasmo all’invito rivolto dalla Fondazione Banco Farmaceutico; dall’altro, la fiduciosa determinazione dei promotori e dei volontari che non si sono tirati indietro di fronte alle difficoltà imposte dalla pandemia, aggravate anche da un’inaspettata nevicata. I farmaci raccolti verranno consegnati agli enti assistenziali che si occupano dell’assistenza socio-sanitaria a persone in condizioni di fragilità nel nostro territorio, provinciale e regionale.

Prima di congedarci, come di consueto, parliamo degli ultimi dati, confrontati con quelli dell’anno appena trascorso. Nonostante la neve e la pandemia, nelle 44 farmacie della provincia di Ancona sono stati raccolti 4.048 farmaci (4. 444 nel 2020) per un valore di Euro 30.400 (-10% rispetto allo scorso anno).

Nelle Marche il numero di medicinali raccolti è stato di 14.600, per un valore di Euro 111.000; il dato nazionale non è ancora disponibile, ma si ritiene che sia di poco inferiore a quello del 2020.  Ancora più significativi dei dati numerici, sono stati alcuni episodi che fanno bene al cuore, come i numerosi casi di persone che, pur versando in una situazione di bisogno, hanno voluto comunque partecipare  alla donazione.

Nelle foto: i volontari presenti nella Farmacia Burzacca di Ostra Vetere e nella Farmacia Galatello di Falconara Marittima

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: