Grazie alla vita, uno spettacolo in omaggio a Bruno Cantarini

Grazie alla vita, uno spettacolo in omaggio a Bruno Cantarini

di MASSIMO CORTESE

ANCONA – In occasione del sesto anniversario della sua scomparsa, Bruno Cantarini è stato ricordato con uno spettacolo canoro e non solo, intitolato “Grazie alla vita”.

La rappresentazione ha consentito di riascoltare alcune canzoni della indimenticata scrittrice cilena Violeta Parra, molto cara a Bruno Cantarini, grazie ad un eccellente gruppo costituito, in ordine alfabetico,  da: Francesco Amico (chitarra e arrangiamenti), Simone Carotti (basso), Serena Cavalletti (voce e violino), Silvia Coppari (voce), Giuliana Gioia (voce), Mauro Mosciatti (percussioni), Federica Torbidoni (flauto). Talvolta il canto ha lasciato il posto alla poesia, decantata da Giulia Merelli e Mattia Della Corte.

Come ha sottolineato la professoressa Giorgia Coppari, moglie di Bruno, che ogni anno organizza un momento culturale a lui dedicato, Violeta Parra soffrì moltissimo per la rottura di un legame sentimentale importante, cadde nella depressione e si suicidò. Violeta è stata una grande cantautrice, oltre che una poetessa ed una pittrice: ha valorizzato la tradizione popolare cilena, occupandosi, fra l’altro, della denuncia delle problematiche sociali del suo tempo.

Alle canzoni, mirabilmente interpretate, è seguita un’interessante intervista di Giorgia a due giovani sposi, Marta ed Enrico. L’originalità dell’intervista è data dal fatto che Marta è stata allieva di Bruno, di cui ha ricordato l’insegnamento e la passione per le tante forme di arte, mentre Enrico è stato alunno di Giorgia. La giovane coppia, a distanza di anni, ha riconosciuto nell’incontro con i due insegnanti un destino buono che ha portato i suoi frutti nel tempo.

Lo spettacolo, organizzato dal Centro Culturale Miguel Manara di Ancona, dalla Fondazione AVSI e dalla Cooperativa sociale onlus Il Piccolo Principe, è stato trasmesso online la sera del 5 gennaio 2020, e può essere rivisto sul canale youtube del Centro culturale.

Come è ormai consuetudine, le offerte raccolte sono state devolute ad AVSI per il rinnovo dell’adozione a distanza di un giovane del Kenya.

(Le fotografie sono di Stefano Sacchettoni. Il regista dello spettacolo è Davide Pazzaglia)

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: