Ad Ancona nasce il Torrone solidale biancorosso

Ad Ancona nasce il Torrone solidale biancorosso

ANCONA – Dall’incontro tra Sport e Non Profit possono nascere grandi iniziative! È proprio questo il caso della collaborazione golosa e solidale fra l’US Ancona ed il Centro Papa Giovanni XXIII di Ancona.

Durante i giorni scorsi, infatti, le persone con disabilità che frequentano il Centro Papa Giovanni XXIII hanno ricevuto la gradita visita di diversi esponenti del mondo biancorosso: il Direttore Generale Roberta Nocelli dell’US Ancona e il Responsabile Marketing e Social Media Luca Rotili, il centrocampista Pierluigi Simonetti, i rappresentanti delle tifoserie tra cui Eros Giardini di Clubs Uniti Biancorossi Ancona, Angela Ausili di Noi Biancorosse e, Alfredo Portaleone della Curva Nord.

Il gruppo, attraverso un percorso di due incontri, ha creato la ricetta del primo Torrone Solidale Biancorosso, che sarà realizzato dalla storica industria dolciaria Fiorente di Ancona.

A guidare la squadra, attraverso un viaggio tra i sapori, i gusti personali e la componente estetica, c’è la Pastry Chef campionessa mondiale 2016 Sara Accorroni, già amica e collaboratrice del Centro e realizzatrice, lo scorso anno, del Torrone Solidale al “Gusto CPG” per festeggiare i primi 25 anni di attività della Cooperativa Sociale che offre servizi alla disabilità.

Da diversi anni ormai, durante il periodo natalizio, il Centro Papa Giovanni XXIII propone il Torrone Solidale a sostegno delle persone con disabilità che ospita e dei progetti dedicati alla loro inclusione e felicità: il Torrone Biancorosso andrà senz’altro ad arricchire i gusti di torrone già esistenti, strizzando anche l’occhio alla fede calcistica ed alla passione del capoluogo dorico.

“Al Centro Papa Giovanni XXIII, abbiamo realizzato un torrone che vi invitiamo ad acquistare” ha detto l’Amministratore Delegato dell’Ancona, Roberta Nocelli “tutti gli ospiti della struttura hanno bisogno di noi. Casa Sollievo sostiene molte persone: le accoglie, le supporta, aiuta le famiglie sollevandole dagli impegni quotidiani. L’Ancona c’è, è vicina a tutto questo ed è presente in modo concreto. Insieme a tutte le anime del Centro. Ci siamo con l’amore e con la passione, con lo spirito che ci deve essere. Quando uscite da casa con l’idea di acquistare un torrone, non dimenticatevi di noi. Assaggiate la nostra opera d’arte”.

“Siamo molto felici di questa collaborazione” afferma la Presidente del Centro, Giorgia Sordoni “la Cooperativa Centro Papa Giovanni XXIII nasce ad Ancona e proprio nei suoi quartieri, nelle sue vie e rioni ha le proprie radici, e molti sostenitori e sostenitrici. L’amicizia con la squadra calcistica locale sarà una buona modalità per rendere grande e inclusiva la nostra Città”.

Il Centro Papa Giovanni XXIII di Ancona gestisce servizi per la disabilità dal 1997: con due Centri Diurni, due Comunità Residenziali, “Casa Sollievo” (un appartamento di pronta accoglienza per persone disabili) e Fricchiò, la nostra Ristorazione Solidale a base di inclusione lavorativa, ci impegniamo quotidianamente a promuovere il rispetto, la dignità, il diritto all’autonomia e alla felicità delle persone disabili.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: