Bocce / Una medaglia d’oro, una d’argento e due di bronzo

Bocce / Una medaglia d’oro, una d’argento e due di bronzo

Questo l’ottimo bottino per le Marche ai Campionati Italiani per le categorie B e C

AREZZO – Dopo la medaglia d’argento di Flavia Morelli (Lucrezia) nei Campionati italiani assoluti della scorsa settimana a Roma, nell’ultimo weekend si sono invece disputati ad Arezzo i campionati italiani delle categorie inferiori (B e C).

Le Marche ne sono uscite alla grande con la medaglia d’oro di Giacomo Alberici-Michele Ambrogiani (Oikos Fossombrone) nella coppia di categoria B, la medaglia d’argento di Franca Castricini (Porto Potenza Picena) nell’individuale femminile di categoria B e le medaglie di bronzo di Danilo Buldorini-Andrea Cerusico (Fontenera Cerreto d’Esi) nella coppia di categoria B e di Mauro Fabiani-Walter Tulli-Stefano Strovegli (Monte Urano) nella terna, sempre di categoria B.

nella quale sono stati battuti nella semifinale tutta marchigiana proprio dalla coppia del Fossombrone poi laureatasi campione.

Nella coppia di categoria B, dunque, dopo i gironi di qualificazione si è arrivati alla semifinale fratricida tra coppie marchigiane. Alberici-Ambrogiani hanno dominato l’incontro infliggendo a Buldorini-Cerusico un netto 12-2 interrompendo la marcia fin lì perfetta della coppia del Fontenera che si è dovuta così accontentare della medaglia di bronzo. In finale, poi, la collaudatissima coppia dell’Oikos Fossombrone, spessissimo sul gradino più alto del podio nelle gare regionali, ha avuto la meglio per 12-8 sui campani Gianluca Grimaldi-Fabrizio Citro (San Gaetano, Salerno). Un titolo italiano straordinario e meritatissimo per Alberici e Ambrogiani che coronano la grande stagione propria e, più in generale, della bocciofila forsempronese che con la squadra di serie A aveva raggiunto i play-off scudetto.

L’altra medaglia marchigiana arriva dalla bravissima Franca Castricini nell’individuale femminile di categoria B, sconfitta soltanto in finale per 12-4 dalla romana Serena Benedetti (Flaminio). Comunque eccezionale il cammino della Castricini che dopo aver vinto il proprio girone di qualificazione aveva superato alla grande anche la semifinale. Per Franca, ex giocatrice di categoria A, fortissima soprattutto nel fondamentale dell’accosto, questa medaglia d’argento, è un risultato straordinario che corona una eccezionale carriera che l’ha portata, qualche settimana fa, a laurearsi anche campionessa regionale di categoria B.

L’altra medaglia di bronzo per le Marche arriva dalla terna di categoria B. L’ha conquistata la formazione del Monte Urano Mauro Fabiani-Walter Tulli-Stefano Strovegli. Per loro fatale l’ultima partita del girone che avrebbe qualificato alla finale.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: