Ad Ancona 300 imprenditori chiamati a raccolta dal Banco Marchigiano

Ad Ancona 300 imprenditori chiamati a raccolta dal Banco Marchigiano

L’Istituto di Credito del DG Marco Moreschi ha ideato un’iniziativa che rende le Marche parte attiva del Forum di Cernobbio, il più importante momento di confronto in Italia sui temi dell’economia e della finanza internazionale

ANCONA – Circa 300 tra imprenditori ed autorevoli esponenti del mondo economico marchigiano, con presenze anche da altre regioni italiane; 5 sessioni di lavoro, analisi, dibattiti, riflessioni per un totale di 17 analisi e ricerche presentate in anteprima; una tavola rotonda tutta incentrata sui temi marchigiani della “Dimensione aziendale e competitività”; e poi il battesimo di un modello di cooperazione e sviluppo territoriale molto innovativo con a capo Banco Marchigiano, in collaborazione con Confapi Industria Ancona, supportati da una importante squadra di partners e dal coordinamento di Tipicità.

Dal 3 al 5 settembre, per la prima volta, le Marche saranno parte attiva del Forum di The European House – Ambrosetti.

L’evento è stato ideato dal Banco Marchigiano che ci ha creduto fermamente e che poi ha coinvolto e messo in piedi la squadra organizzativa e di partners.

Dunque il più prestigioso tra i think tank italiani sui temi economici e finanziari e uno dei più importanti al mondo, quest’anno avrà un proprio hub anche nelle Marche, oltre alla storica sede di Villa d’Este a Cernobbio e ad altri due hub, uno in Puglia ed uno in Piemonte, pensati per, in periodo pandemico, evitare assembramenti nella sede di Cernobbio.

La Mole Vanvitelliana di Ancona sarà la sede del polo marchigiano, uno spazio che si è via via affermato come luogo di cultura e di incontro, particolarmente vocato ad accogliere iniziative di alto profilo.

La tre giorni dorica è stata presentata in conferenza stampa presso la sede del motore dell’iniziativa, il Banco Marchigiano alla presenza di tutti gli autorevoli partner della “squadra” che ha messo in piedi l’hub marchigiano del think tank, ovvero, oltre al promotore Banco Marchigiano che ha coinvolto Confapi Industria Ancona e il coordinamento di Tipicità, i partners Università Politecnica delle Marche, Emmedata, Innoliving, Loacker e Med Systems, con il supporto del Comune di Ancona e di M&P-Mobilità & Parcheggi.

“Portare nelle Marche questo grandissimo evento – ha detto il DG del Banco, Marco Moreschi – che mette le Marche in evidenza nel dibattito economico finanziario nazionale, è stata un’operazione enorme, messa in piedi grazie ad una strategia organica e ad un grande lavoro di squadra tra i soggetti partners. Con questa iniziativa il Banco si afferma definitivamente come soggetto promotore di reti sinergiche tra i soggetti portatori di valore del territorio e come motore di sviluppo per le Marche”.

“Un’opportunità straordinaria – continua Moreschi – per osservare il mondo attraverso le testimonianze dirette dei policy maker più autorevoli, approfondire gli attuali trend internazionali e crescere insieme in conoscenza e consapevolezza”.

Come oramai consolidata tradizione del Forum di The European House – Ambrosetti, enorme sarà il novero dei personaggi che porteranno il loro prezioso contributo nei tre giorni di Forum: ministri e commissari europei, presidenti e direttori di istituti internazionali e di aziende leader, giornalisti che fanno opinione a livello internazionale, scienziati ed economisti di fama mondiale.

Tra i quasi sessanta relatori già confermati: il Presidente Sergio Mattarella, l’immunologo Anthony S. Fauci, il CEO di Moderna, il presidente di Alibaba, i Fabiola Giannotti, direttore generale del CERN, Joseph E. Stiglitz, Premio Nobel per l’Economia, il primo ministro della Libia Abdul Hamid Dbeibeh, Félix Tshisekedi, Presidente della Repubblica Democratica del Congo.

Ci sarà poi una sessione tutta “in chiave marchigiana”, con la tavola rotonda del sabato mattina su “Dimensione aziendale e competitività”, cui prenderanno parte tutti i partner del progetto con la conduzione di Valentina Clemente, giornalista di Sky Tg24, e la serata di gala di venerdì, dove anche la cultura e l’enogastronomia marchigiana saranno protagoniste, unitamente a Sferisterio Opera Festival ed all’Accademia di Tipicità, con il supporto di MicaMole ed Istituto Alberghiero di Loreto.

“Per noi è un onore essere presenti anche nelle Marche come Forum di The European House-Ambrosetti – ha detto Danilo Di Matteo, referente del Centro Italia per The European House-Ambrosetti – merito del Banco Marchigiano aver colto questa occasione di coinvolgere le Marche nel dibattito alto che ogni anno sviluppiamo nel Forum”.

“Siamo grati al Banco Marchigiano e al DG Moreschi per averci coinvolto in questo prestigioso appuntamento – ha detto in conferenza stampa Mauro Barchiesi, Presidente di Confapi Industria Ancona – si tratta dell’occasione di creare aggregazione ed avere un osservatorio privilegiato su quanto sta accadendo oggi nel mondo. Un’opportunità che abbiamo voluto dare ai nostri imprenditori associati”.

“Siamo lusingati di affiancare anche in questa occasione il Banco Marchigiano – ha detto Angelo Serri direttore di Tipicità, prima di snocciolare il programma dell’evento – l’adesione alla tre giorni del Forum da parte della classe imprenditoriale marchigiana è stata davvero molto importante con quasi 300 presenze, tutto nel pieno rispetto di tutte le norme di sicurezza Covid”.

“Come Capoluogo abbiamo voluto assumerci la responsabilità di ospitare questo evento così prestigioso e valorizzarlo con una delle nostre location più belle”, ha detto Paolo Marasca, Assessore alla cultura del Comune di Ancona.

“Fare unione è una delle strade più importanti per ottenere dei successi e tagliare dei traguardi e questo evento va esattamente in questa direzione”, ha detto Danilo Falappa, founder dell’azienda anconetana Innoliving.

“Abbiamo risposto con grande entusiasmo perché sarà un momento per fare rete e promuovere cultura imprenditoriale nel territorio”, ha sottolineato Stefano Parcaroli, AD di Med Systems.

“La tre giorni darà a tutti la possibilità di accedere a riflessioni e a un dibattito alto, occasione preziosa per tutti coloro che saranno presenti”, ha detto Fabrizio Mori, co-founder di Emmedata.

“Una organizzazione esemplare per un evento di pregio che consente anche a noi di approfondire contatti e relazioni con le Marche”, ha evidenziato Sven Rossi, Business director Italia per la Loacker.

Presente anche M&P-Mobilità & Parcheggi con la responsabile Barbara Marchetti.

Ha portato i suoi saluti Gianluca Gregori, Magnifico Rettore Università Politecnica delle Marche.

Da sottolineare anche la presenza della bella realtà sociale locale di MicaMole (che presenterà in anteprima i propri pacchi Natale solidali) ed altre imprese e realtà del territorio che hanno collaborato (Conero Bus per i transfer, Di Battista per l’eco design).

Il Banco Marchigiano

Il Banco Marchigiano nasce il 15 dicembre 2018 dalla fusione della Bcc di Civitanova Marche e Montecosaro con la Banca di Suasa. Una realtà del credito marchigiano con 25 filiali, una copertura di 4 Province (Pesaro, Ancona, Macerata e Fermo), 178 dipendenti, 9 mila Soci, un patrimonio netto di 70 milioni di euro e oltre 1 miliardo di euro di mezzi amministrati.  Un istituto in crescita e che sta diventando Banca di riferimento per tutto il territorio regionale, a supporto di famiglie e imprese ma anche proponendosi come soggetto proattivo nel creare reti e sinergie tra le eccellenze del territorio, quelle imprenditoriali, culturali, associative, del no profit.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: