Per Charlemagne Metonyekpon e Mattia Occhinero la Fpi ha indicato gli sfidanti ufficiali

Per Charlemagne Metonyekpon e Mattia Occhinero la Fpi ha indicato gli sfidanti ufficiali

di GABRIELE FRADEANI

ANCONA – Per i due campioni italiani professionisti di pugilato della nostra regione e segnatamente della provincia di Ancona: Charlemagne Metonyekpon e Mattia Occhinero, la Federazione ha indicato i due sfidanti ufficiali al titolo con cui si dovranno battere.

Per quanto riguarda il primo è stato scelto il pugile romano Jacopo Fazzino della colonia Delle Fave mentre per quanto riguarda Occhinero è stato indicato Mattia De Bianchi della Colonia Loreni.

Davide Boccioni, manager di Charlemagne  e patron della BTT Boxing Team  comunica che il match in questione si farà a Roma l’8 luglio alle ore 20,30 nel quartiere Parioli presso il Campo Sportivo Romulea. Una sede prestigiosa ed una riunione  di grosso impatto che dovrebbe contenere oltre al titolo nazionale che vede il nostro Charly impegnato nella prima difesa del titolo anche il titolo internazionale dei pesi welter WBC di Pietro Rossetti ed altri 4 matches professionistici.

Al proposito i tecnici del Boxing Club di Castelfidardo che curano la preparazione di Charly , Andrea Gabbanelli e Daniele Marra, stanno organizzando un pulmann per favorire coloro che intenderanno partecipare alla manifestazione e portare fisicamente il loro appoggio all’atleta marchigiano.

Ma chi è Jacopo Fazzino? 28 anni, professionista dal 2019  ha sin qui disputato 11 combattimenti con un record di sei vittorie e cinque sconfitte fra cui quella impostagli da Charly ad Ancona  il 19/12 del 2020 . In quella occasione fu battuto ai punti in sei riprese molto combattute.

Ora Fazzino si ripresenta deciso a riscattare quella sconfitta nella sua città conscio di essere maturato e di avere il vantaggio del campo. Charly, dal canto suo, forte della propria imbattibilità conseguita nei suoi 10 combattimenti disputati, vorrà bissare il risultato già conseguito sul ring di Ancona.

Per quanto riguarda l’altro nostro campione, l’anconetano Mattia Occhinero che si presenta imbattuto con  un record  di 10 matches , 6 dei quali conclusi prima del limite, è stato scelto l’emiliano di Reggio Emilia Mattia  De Bianchi di 24 anni, anche lui con un record immacolato di 13 combattimenti.

Un  avversario da prendere con le molle anche se nel suo record figura un solo match vinto anzi tempo. E’ un ottimo tecnico che sopperisce con questa sua qualità  ad un pugno non certamente devastante. L’asta si chiuderà il 30 maggio a meno che nel frattempo non si siano raggiunte trattative private. Sarebbe bello vedere il match ad Ancona ma abbiamo l’impressione che Occhinero dovrà tornare nella vicina Emilia Romagna. Comunque il piuma anconetano ci ha abituato a combattimenti esaltanti disputati proprio nel campo degli avversari quasi tutti conclusi ante limite a riprova della potenza dei suoi colpi.

Per entrambi gli atleti marchigiani è un momento in cui sono richiestissimi da Comuni ed Associazioni per premi e celebrazioni. Al proposito segnaliamo che il Panathlon di Ancona organizza una cena di gala dedicata al pugilato per il 26 maggio prossimo al Touring di Falconara per festeggiarli con  l’intervento dei vertici regionali della Federazione con in testa il presidente Luciano Romanella e la partecipazione di Patrizio Kalambay.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: