A Castelfidardo esordio molto positivo per il supermedio Pireva Besart

A Castelfidardo esordio molto positivo per il supermedio Pireva Besart

di GABRIELE FRADEANI

CASTELFIDARDO – Riunione fiume, quella edita dal B.C.Castelfidardo, con ben dodici combattimenti dilettantistici in programma ed uno fra professionisti con oltre tre ore di spettacolo seguito con entusiasmo da un pubblico consistente ed oltremodo competente.

Nel main event l’esordiente Pireva Besart, pugile supermedio con licenza del Kossovo ma a tutti gli effetti nella disponibilità del B.C.Castelfidardo, che attende solo la  cittadinanza italiana  per accoglierlo nel proprio team, ha superato Ephraim Valentin Namkpea, atleta di colore che boxa per la Novara Boxe, al termine di sei combattutissime e convulse riprese.

Esordio indubbiamente positivo del kossovaro anche se inficiato, soprattutto nelle prime riprese, da una  comprensibile emozione che lo ha all’inizio frenato e  poi condotto sul piano dello scontro a breve distanza. Le prime due/tre riprese di studio in un piano di parità ma poi i colpi pesanti di Pireva, soprattutto di gancio e montante,  hanno cominciato ad andare a segno e l’effetto si è subito visto con Namkpea che ha cominciato a sentire i colpi anche se ha continuato a scambiare. Questa sua tattica ha facilitato il compito di demolizione posto in atto da Pireva che lo ha travolto e  costretto al conteggio. Il gong finale ha salvato il pugile di colore da un ko ormai nell’aria. Esordio positivo, dicevamo, ma Gabbanelli e Marra avranno di che lavorare per contenere l’aggressività e l’emotività di Pireva che ha buone potenzialità e tantissimi margini di crescita considerati anche i suoi 21 anni. Un  buon acquisto di cui si parlerà sicuramente nel prosieguo.

Fra i dilettanti da evidenziare il pareggio fra il locale Kpogo e Montemurro della Pegasus. Scambi continui con il secondo più attivo ed alla ricerca del colpo duro; molto più preciso il pugile di Castelfidardo. Giustissimo il pareggio.

Wolak, campione regionale degli 81 kg, ha disposto con facilità del pugliese Vitti e dopo averlo fatto contare  con una combinazione di montante al corpo e gancio al volto ha rallentato volutamente il proprio ritmo.

Gabbanelli Anacleto, figlio d’arte, ha superato con  i suoi colpi lunghi di Marci Lorenzo della Quero Chiloiro. Il ragazzo è apparso cresciuto, sia in peso che in abilità, ma riteniamo che non abbia ancora espresso tutto il suo potenziale che non è poco.

Chi ci sta convincendo pienamente è Rosicarello Andrea che appare migliorato ad ogni combattimento. Ha battutoo Leo Francesco della Quero Chiloiro evidenziando una boxe da manuale con  spostamenti e rapidi rientri senza quasi prendere colpi. E’ ancora molto giovane e deve fare esperienza ma le basi, e non solo, ci sono veramente.

Il migliore match della serata è stato quello che ha opposto l’afgano Alì Karimi della Upa di Ancona al fidardense Battistoni Tommaso. Tre riprese con una intensità come da tempo non si vedeva. Vittoria di misura per Karimi, un vero rullo compressore che nonostante la non più verde età attacca con ritmo costante per tutte le riprese, ma onore a Battistoni che gli è stato praticamente sula stessa linea. Un confronto che andrebbe rifatto se non  altro per l’entusiasmo con  cui è stato salutato dal pubblico

Buona anche la prestazione dell’altro fidardense Breccia che ha regolato il pur valido Stante di Taranto.

Presenti alla manifestazione il campione italiano dei superleggeri, Charlemagne Metonyekpon, il Presidente regionale della Federazione, Luciano Romanella, il Sindaco di Castelfidardo, Roberto Ascani e L’Assessore allo Sport Calvani Romina.

Nulla da eccepire sulla manifestazione che si è avvalsa anche della ottima location del Palasport di Castelfidardo.

Arbitri Giudici: Sauro Di Clementi, Elisa Pecorari, Lupi Alberto, Gianluca Ellena; Medico di bordo ring: Carminio Gambacorta; Commissario di riunione: Oreste Mariani; Speaker: Giuseppino Vesprini; Presidio sanitario: Croce Verde di Castelfidardo; Cronometrista Domogrossi Andrea.

I risultati

Professionisti pesi supermedi: Pireva Besart (Kosovo, kg 76,6) b. Ephraim Valentin Namkpea ( Novara boxe, 0-4-1, kg 76.7) punti 6 riprese.

Shoolboy kg 46: Di Rocco Bryan (Pug. 1923) b. Loutfi Abdalmottalib ( Pol. Lucchese): kg 54: Maio Vincenzo ( B.C. Castelfidardo) b. Tursi Christian (Pug. Taranto); Schoolgirl kg 60: Russo Toribio Ernestina (Pug. Lucchese) b. Kolodziej Marta (B.C.Castelfidardo); Junior kg 60: Del Tessandro luca Italon (Pug. Lucchese) b. Pizzichini Gabriele (Upa); Youth kg 63,5: Abazi Emisi (Pug. Maceratese) b. Kolodziej Davide ( B.C.Castelfidardo); Carelli Antonello (B.C.Castelfidardo) b. Tommasi Marco (Quero Chiloiro); kg 92: Gabbanelli Anacleto (B.C.Castelfidardo) b. Marci Lorenzo (Quero Chiloiro); kg 54: Rosicarello Andrea (B.C.Castelfidardo) b. Leo Francesco (Quero Chiloiro); Elite kg 71: Kpogo Jeremie ( B.C.Castelfidardo) e Montemurro Angelo ( Pegasus) pari; kg 63,5: Breccia Alessandro (B.C.Castelfidardo) b. Stante Alessandro (Pug. Taranto); kg 86: Wolak Daniel (B.C.Castelfidardo) b. Vitti Giovanni ( Quero Chiloiro); kg 60: Karimi Alì (Dorica 2006) b. Battistoni Tommaso (B.C.Castelfidardo)

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: