Condanne confermate per i responsabili della morte di un’anziana legata in casa durante una rapina

Condanne confermate per i responsabili della morte di un’anziana legata in casa durante una rapina

ANCONA – I giudici della Corte di Appello di Ancona hanno confermato le condanne, inflitte in primo grado, a tre persone – due uomini e una donna – ritenute responsabili della morte di un’anziana signora, Maria Biancucci, di 81 anni, uccisa nel corso di una rapina avvenuta la sera dell’11 marzo 2018, all’interno della sua abitazione, a Montegiorgio.

Sono state quindi confermate le condanne a 30 anni di reclusione per Dante Longo, 48 anni di Porto Sant’Elpidio, e a 16 anni per il nipote Sebastiano Piras, 35 anni di Offida. E’ stata, invece, condannata a 4 anni di reclusione la bulgara Zlatina Lordanova, compagna di Dante Longo. La donna, secondo la ricostruzione dei fatti, restò in auto mentre Longo e Piras entrarono nell’abitazione di Maria Biancucci.

L’anziana, legata e imbavagliata al letto, morì poco dopo per insufficienza respiratoria.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: