Fino a sabato le Marche resteranno in “zona arancione”

Fino a sabato le Marche resteranno in “zona arancione”

Soltanto venerdì si saprà in maniera definitiva se da domenica si tornerà in “zona gialla”

ANCONA – L’attuale ordinanza che pone le Marche in “zona arancione” resterà in vigore fino alle ore 24 di sabato 5 dicembre. La conferma arriva dal presidente della Giunta regionale Francesco Acquaroli (nella foto).

Solo domani (venerdì) sapremo in maniera definitiva se da domenica potremo tornare in “zona gialla”.

In attesa di conoscere se le Marche torneranno (da domenica) in zona gialla, si può già affermare, con certezza, tenendo conto delle indicazioni presenti nel Decreto del presidente del Consiglio dei Ministri, che sono comunque previste altre penalizzazioni.

Dal 21 dicembre al 6 gennaio sarà vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra Regioni. Sarà comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in un’altra regione.

Nelle giornate del 25, 26 dicembre e 1 gennaio sarà inoltre vietato ogni spostamento tra Comuni, salvo quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o per motivi di salute.

Sarà comunque consentito il rientro nella propria residenza, domicilio o abitazione, sempre con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in un altro Comune.

Inoltre per Capodanno gli spostamenti saranno vietati dalle ore 22 del 31 dicembre 2020 alle ore 7 del 1 gennaio 2021.

Negli altri giorni permane il divieto di spostamenti dalle ore 22 alle ore 5.

Inoltre dal 7 gennaio tornerà la didattica in presenza nelle scuole superiori.

Va aggiunto che, in tutta Italia, dal 4 dicembre al 6 gennaio, i negozi resteranno aperti fino alle ore 21.

Va però aggiunto che dal 4 dicembre al 15 gennaio, nei giorni festivi e prefestivi, nei centri commerciali saranno aperti soltanto alimentari, farmacie, parafarmacie, sanitari, tabacchi, edicole e vivai.

Per quanto riguarda i bar e i ristoranti si dovrà invece attendere l’Ordinanza del Ministero della Salute che stabilirà (quasi sicuramente domani, venerdì) il colore della Regione Marche.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: