Anci Marche sceglie il coordinatore regionale dei giovani

Anci Marche sceglie il coordinatore regionale dei giovani

Sabato ad Ancona si svolgerà la II Assemblea Congressuale per l’elezione a seguito delle dimissioni, per sopraggiunto limite di età di 35 anni, di Federico Scaramucci

 Anci Marche sceglie il coordinatore regionale dei giovani

ANCONA – Alla presenza di Gianluca Callipo, Coordinatore Nazionale di Anci Giovani e di Luca Ceriscioli, Presidente della Giunta della Regione Marche, sabato 2 aprile 2016 alle ore 15.00 presso il centro Stella Maris, Colle Ameno, loc. Torrette di Ancona, si svolgerà la II’ Assemblea Congressuale di ANCI Giovani Marche, per l’elezione del Coordinatore Regionale a seguito delle dimissioni, per sopraggiunto limite di età di 35 anni, del Coordinatore uscente Federico Scaramucci.

L’Assemblea in programma prevederà anche i saluti iniziali di Maurizio Mangialardi, Presidente Anci Marche e la relazione del coordinatore uscente.

ANCI Giovane Marche è la Consulta regionale marchigiana dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani che riunisce e rappresenta la realtà degli amministratori under 35. Una struttura, interna all’ANCI, che attraverso le proprie articolazioni, iniziative ed attività ha l’obiettivo di mettere in rete, valorizzare e promuovere i giovani amministratori attivi e presenti in tutti i Comuni. Gli scopi principali sono diversi: la formazione, essere veicolo sul territorio di progetti, iniziative e proposte che possano qualificare le comunità permettendo agli enti locali, ed ai giovani amministratori, di essere soggetti di cambiamento ed innovazione nelle Istituzioni. Un organismo che faccia esprimere quanto di meglio l’impegno di tante ragazze e ragazzi sul territorio, riesce a produrre in termini di partecipazione attiva nei Comuni. Per far parte di ANCI Giovani Marche occorre non aver superato il compimento del 35° anno di età al momento dell’elezione a Sindaco o Consigliere comunale, o della nomina ad Assessore nel proprio Comune. L’elezione del coordinatore può avvenire a voto palese o, su richiesta di almeno 1/3 degli aventi diritto al voto, con scrutinio segreto.

L’Assemblea è anche preparatoria rispetto alla prossima Assemblea nazionale che si terrà a Trieste il 15/16 aprile ed alla quale parteciperà una numerosa delegazione marchigiana. Rinnovamento della classe politica, riforme e rilancio del rapporto con i cittadini, saranno alcuni dei temi centrali dell’assise dei giovani amministratori che, nelle Marche conta oltre 700 under 35.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: