Ciclismo, soddisfazioni marchigiane con Eleonora Ciabocco e Tommaso Cingolani

Ciclismo, soddisfazioni marchigiane con Eleonora Ciabocco e Tommaso Cingolani

ANCONA – Anadia in Portogallo e Boario Terme in Lombardia sono divisi da 2.105 chilometri ma queste due località sono state accomunate il fine settimana scorso da risultati di tutto prestigio per il ciclismo marchigiano con lo svolgimento dei Campionati Europei juniores-under 23 e dei Tricolori Giovanili per esordienti-allievi.

Nella gara continentale che ha assegnato il titolo europeo tra le donne juniores è stata una sfida a tre tra la vincitrice Eglantine Rayer, Eleonora Ciabocco e Federica Venturelli. L’atleta francese ha vinto l’oro mentre le due azzurre si sono guadagnate l’argento e il bronzo. Per l’atleta di Corridonia Ciabocco, in forza al Team Di Federico Ciclismo Insieme e per la seconda volta campionessa d’Italia, è la stessa medaglia conquistata un anno fa agli Europei di Trento: “Abbiamo corso da protagoniste, è mancato solo quello sprint in più per poter vincere questa maglia. Avendo corso bene un po’ di rammarico c’è, ma l’unione fa la forza e noi saremo sempre più forti”.

Fior di soddisfazioni anche ai Tricolori Giovanili disputati a Boario Terme dove erano impegnate le due rappresentative marchigiane maschili e femminili del tecnico regionale Stefano Vitellozzi. In questo week-end tricolore sulle strade del bresciano, in presenza del presidente regionale FCI Lino Secchi, le Marche hanno ottenuto un prezioso argento con Tommaso Cingolani nella gara esordienti primo anno. Con lui in corsa anche il fratello gemello Filippo (entrambi del Team Cingolani) protagonisti non solo su strada ma anche ad alti livelli nel ciclocross e nella mountain bike.

Andrea Endrizzi del Veneto è stato il vincitore della gara tricolore degli esordienti primo anno con una fuga solitaria negli ultimi 17 chilometri staccando di 10” Tommaso Cingolani e nella top-10 di rilievo il sesto posto di Edoardo Fiorini (Pedale Chiaravallese) e l’ottavo di Andrea Gabriele Alessiani (Pedale Rossoblu Picenum).

Oltre ai Cingolani, a Fiorini e ad Alessiani, a tenere alta la bandiera delle Marche a Boario Terme ci hanno pensato anche gli altri componenti della rappresentativa: Emanuele Morganti (Pedale Rossoblu Picenum) e Mattia Romanelli (OP Bike) tra gli esordienti uomini primo anno, Andrea Antonioni (Alma Juventus Fano), Tommaso Arduini (Alma Juventus Fano), Christian Giacobbi (Rinascita), Teo Lancioni (Pedale Chiaravallese), Mirko Sgherri (Alma Juventus Fano) ed Edoardo Tesei (Alma Juventus Fano) tra gli esordienti secondo anno, Alex Cecconi (Pedale Chiaravallese), Federico Morresi (Recanati Marinelli Cantarini), Diego Pierini (Alma Juventus Fano), Gianmarco Pinton (OP Bike) e Mirko Sgherri (Alma Juventus Fano) tra gli allievi uomini, Julia Giacobbi (Stampi Italia-Civitanova Bike Academy) e Vivian Micheloni (SC Potentia Rinascita) tra le esordienti donne primo anno, Elisa Corradetti (Zhiraf Marche), Angela Laperuta (Associazione Ciclistica Recanati) ed Eva Zandri (Bicifestival Recanati) tra le esordienti donne secondo anno, Ambra Eusepi (Alma Juventus Fano), Viola Faggiani (Alma Juventus Fano) e Sara Albanesi (Zhiraf Marche).

Tra Anadia e Boario Terme, il ringraziamento generale da parte di Lino Secchi agli atleti, ai tecnici e alle società sportive di appartenenza non si è fatto attendere, esprimendo grande soddisfazione per l’impegno e i valori espressi sul campo.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: