Troppe limitazioni al traffico pesante sull’autostrada e sulla Statale

Troppe limitazioni al traffico pesante sull’autostrada e sulla Statale

Una nuova denuncia di Confartigianato Trasporti dopo la presa di posizione del presidente della Regione

ANCONA – Confartigianato Trasporti Marche, afferma il segretario Gilberto Gasparoni,  apprezza l’intervento del presidente della Giunta della Regione Marche Acquaroli nei confronti di Autostrade per l’Italia per individuare soluzioni che velocizzino i lavori di manutenzione delle gallerie nel sud delle Marche che stanno producendo danni ingentissimi agli autotrasportatori ed a quanti percorrono l’A14 e riducano le lunghe file che quotidianamente si verificano.

Infatti sulla A 14 nella tratta Marche Sud per lavori in corso si stanno formando sistematicamente continue file di automezzi che fanno saltare qualunque programma di lavoro e per questo è necessario evitare i rallentamenti che pesano soprattutto sull’autotrasporto di merci e su quanti sono costretti per lavoro a transitare sulla rete autostradale.

Analogo intervento viene richiesto da Confartigianato Trasporti Marche, sottolinea il presidente Elvio Marzocchi, per l’attraversamento delle gallerie sulla SS76 in particolare a partire da Fabriano verso l’Umbria che con l’apposizione dei divieti di transito dei veicoli in ADR, obbliga i trasportatori a deviare sulla vecchia rete stradale con allungamenti di percorsi e perdite, anche qui, di tempi e maggiori costi che non vengono riconosciuti dai committenti.

Una situazione quella della viabilità che non può essere gestita in questo modo dato che la mobilità delle merci e delle persone non possono essere rallentate, ma incentivate, per la sicurezza stradale e per l’economia tutta.

Confartigianato invita la Regione Marche, ma anche le forze politiche ed i parlamentari a svolgere una pressante azione su Autostrade per l’Italia e sull’ANAS affinchè si intervenga concretamente anche in vista della stagione estiva che vedrà crescere a dismisura il traffico veicolare. Questa problematica è stata posta anche a livello nazionale e ci auguriamo che vengano fatti interventi concreti per ripristinare la percorribilità delle strade.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: