Ceriscioli: “La scarsa programmazione nei lavori sul tratto autostradale dell’A14 crea troppi disagi“

Ceriscioli: “La scarsa programmazione nei lavori sul tratto autostradale dell’A14 crea troppi disagi“

ANCONA – Nuova chiusura, temporanea, del tratto dell’A14 tra Grottammare e Val Vibrata in direzione di Pescara per condurre indagini strumentali. Inizialmente la chiusura, cominciata di notte per ispezioni ordinarie, partiva da San Benedetto del Tronto: quando si è deciso di proseguire i controlli, è stata prolungata la chiusura temporanea del tratto.

Numerosi i disagi. Questa mattina c’è stata subito una riunione alla Prefettura a Teramo indetta e presieduta da Giovanni Busacca, presidente di Viabilità Italia, su richiesta del prefetto Graziella Patrizi. All’ordine del giorno l’individuazione di soluzioni coordinate per deviare il traffico pesante in transito sull’A14 su itinerari alternativi di lunga e media percorrenza. Tutto ciò per evitare le criticità legate all’interdizione ai mezzi pesanti del viadotto Cerrano, fra le uscite Pescara Nord e Atri-Pineto, con conseguente dirottamento sulla statale 16.

Alla riunione hanno preso parte anche i funzionari prefettizi responsabili dei Centri Operativi Viabilità delle province di Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Ancona, Pescara, L’Aquila, Chieti e Foggia, con rappresentanti della Polizia Stradale, dell’Anas e referenti delle associazioni dell’autotrasporto.

Tutto questo ,mentre sale il livello della polemica. “È comprensibile – afferma il presidente della Giunta regionale Luca Ceriscioli – che mentre si facciano i lavori ci possano essere dei disagi. Ma la scarsa programmazione, ovvero lavori che non vengono completati di notte ma di giorno, aggiungono sale sulle ferite.

“Noi – prosegue Ceriscioli – abbiamo chiesto, con la presenza dell’assessore Casini, neanche un mese fa all’incontro con il ministro per le infrastrutture di mettere in moto tutta la macchina per risolvere i problemi e superare le ordinanze del tribunale che ha bloccato la strada.

“Questa macchina si è messa in moto ma oggi vediamo i disagi e Chiediamo maggiore attenzione, meno superficialità,  perché non è possibile che un lavoro che deve essere fatto di notte venga invece portato avanti di giorno con tutti i disagi che comporta. Questa è una parte del territorio che frequento spesso e non è possibile trovare queste criticità sulla strada. Speriamo che questi lavori – afferma sempre Ceriscioli – portino alla soluzione del problema”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: