Gianni Maggi: “L’indignazione generale ha convinto Ceriscioli a rinviare la discussione in aula della Pdl 145”

Gianni Maggi: “L’indignazione generale ha convinto Ceriscioli a rinviare la discussione in aula della Pdl 145”

di Gianni Maggi*

ANCONA – Si doveva discutere martedì 24 aprile la proposta di legge 145 che disciplina l’affidamento ai privati della sperimentazione gestionale nella sanità pubblica.
Si voleva in pratica allargare la partecipazione delle solite organizzazioni private permettendo loro di usare le strutture e le attrezzature pubbliche.
L’indignazione e la sollevazione che avrebbe dovuto sfociare in una manifestazione pubblica ha convinto Ceriscioli a rinviare la discussione in aula per far tornare la proposta di legge in Commissione .
Per salvare la faccia la maggioranza sta dicendo che è opportuno un approfondimento in Commissione per analizzare gli emendamenti presentati e che comunque non c’è nessun dietrofront, la proposta verrà approvata.
La difficoltà di Ceriscioli e della sua Giunta è evidente, stanno cercando di prendere tempo, gli emendamenti potevano essere presentati e discussi anche in aula, ma loro sanno che i marchigiani questa legge vogliono toglierla di mezzo senza se e senza ma, e noi siamo con loro, altro che emendamenti!
Se poi qualcuno avesse promesso i vantaggi di una legge, dovrà rimangiarsi l’impegno e fare marcia indietro.

*Capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio regionale

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it