A Pesaro la presentazione del libro di Giovanni Brizzi “Canne – La sconfitta che fece vincere Roma”

[themoneytizer id=17589-1]

A Pesaro la presentazione del libro di Giovanni Brizzi “Canne – La sconfitta che fece vincere Roma”

A Pesaro la presentazione del libro di Giovanni Brizzi “Canne - La sconfitta che fece vincere Roma”PESARO – Martedì 8 novembre 2016 alle ore 17,30 nella sala conferenze (g.c.) di Confindustria Pesaro Urbino (palazzo Ciacchi – via Cattaneo, 34 – 61121 Pesaro) ), nell’ambito della serie “Pesaro Storie” proposta dalla Società pesarese di studi storici in collaborazione con il Comune di Pesaro (assessorato alla Bellezza), viene presentato il volume di Giovanni Brizzi “Canne – La sconfitta che fece vincere Roma”. Sarà presente l’autore.

Il libro rievoca il più grande disastro militare subito dalla Roma repubblicana: la battaglia di Canne del 2 agosto 216 a.C. Eppure a quella devastante sconfitta lo Stato romano non solo resiste, ma alcuni anni più tardi è in grado di portare la guerra in Africa e di risolvere a proprio favore il conflitto.

Le pagine di Giovanni Brizzi, specialista di storia annibalica e di storia militare antica, abbracciano l’intera Seconda guerra punica, ma della giornata di Canne mettono in rilievo l’importanza militare e, soprattutto, i mancati effetti. Nessun’altra città-Stato del mondo antico sarebbe sopravvissuta a una sconfitta di tali proporzioni: invece Roma resiste, grazie a una straordinaria organizzazione politica e militare che, già in quel momento, ne fa qualcosa di molto diverso da ogni altra polis.

Giovanni Brizzi è ordinario di Storia romana a Bologna. Ha insegnato anche a Sassari, a Udine e alla Sorbona (Paris IV Sorbonne). Socio ordinario della Deputazione di storia patria per le Province di Romagna e dell’Accademia delle scienze di Bologna, è Officier dalla Repubblica francese. Vincitore del Premio “di Nola” dell’Accademia dei Lincei, per le sue attività di ricerca sulla battaglia del Trasimeno ha inoltre ricevuto la cittadinanza onoraria di Tuoro sul Trasimeno. È autore di numerosi saggi, diversi dei quali tradotti in più lingue: fra i tanti ricordiamo Scipione e Annibale. La guerra per salvare Roma; Il guerriero, l’oplita, il legionario. Gli eserciti nel mondo classicoRoma. Potere e identità dalle origini alla nascita dell’impero cristiano e il recentissimo 70 d.C. La conquista di Gerusalemme.

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it