BOXE / A Montecchio Bulemì supera con autorità il pugliese Valerio

BOXE / A Montecchio Bulemì supera con autorità il pugliese Valerio

BOXE / A Montecchio Bulemì supera con autorità il pugliese Valerio BOXE / A Montecchio Bulemì supera con autorità il pugliese ValerioMONTECCHIO – Nove combattimenti quasi tutti all’insegna dell’incertezza e ciò ha reso più interessante la manifestazione organizzata dalla Miami di Fano. Su tutti il match che ha visto Bulemì della Miami superare con autorità il pugliese Valerio della Revolution. Il pugile marchigiano è apparso molto migliorato rispetto al passato sia tecnicamente che agonisticamente. Ha portato colpi lunghi e precisi che hanno costretto al tappeto in due occasioni l’avversario. Bulemì è una bella realtà con cui tutti dovranno fare i conti. Fra le donne l’ha spuntata la Summa di Castelfidardo ai danni della jesina Montelli. Entrambe brave e decise, la Summa ha fatto valere la sua indubbia maggiore esperienza che ha concretizzato in colpi lineari ed efficaci. Pareggio fra Pavoni e Dodoli con il primo tecnicamente più valido ed il secondo con una maggiore carica aggressiva. Piuttosto farraginoso il combattimento fra l’ascolano Seghetti e l’abruzzese Spinelli. Ampia vittoria al primo che ha misurato le proprie forze in vista delle prossime selezioni regionali dei campionati italiani elite. Pareggio anche fra Pavel e Gano che si sono scambiati colpi su colpi; verdetto esatto in quanto nessuno dei due è riuscito a prevalere. Battaglia intensa anche fra Ben Chatti di Ascoli e Yaya della Kaflot in un match abbastanza equilibrato che l’ascolano ha fatto suo con un finale più concreto. Drammatico il combattimento fra i colossi Kushtim e Galliè con il primo al tappeto su una serie di ganci ed il secondo costretto all’abbandono da una malanno alla spalla e tutto nella prima tornata. Altro pareggio fra i pesarese Munari e  Mustafi di Castelfidardo in un match equilibrato in cui un richiamo ufficiale, a nostro avviso dato impropriamente, avrebbe potuto compromettere tutto. Buona anche la prova di Laci delle Miami che ha regolato l’abruzzese Farfallini.

Ufficiali di Servizio: Di Clementi, Battilà, Ciarmatori, Traini; cronometrista: Ferri; commissario di riunione: Tardivo; speaker: Dibenedetto; medico di bordo ring: Gambacorta.

I risultati

Kg 57 donne; Summa (B.C. Castelfidardo) b. Montelli (Boxe Jesina); kg 60: Pavoni (Olympia Ascoli) e Dodoli ( Liberti Fabriano) pari; kg 69: Laci (Miami) b. Farfallini (Boxe San Salvo); kg 75: Pavel (Boxe Prima) e Gano (Asd Osca) pari; Bulemì ( Miami) b. Valerio (Asd Revolution); Munari (Olympia Lab) e Mustafi (B.C.Castelfidardo) pari; kg 81: Ben Chatti (Olympia Ascoli) b. Yaya (Pug. Kaflot); Seghetti (Olympia Ascoli) b. Spinelli (Di Giacomo); kg + 91: Kushtim (Olympia Lab) b.Galliè ( Boxe Kaflot) Koti prima ripresa.

Nelle foto: Bulemì con il padre; Summa Serena

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it