A Macerata inaugura Metafisica del paesaggio

A Macerata inaugura Metafisica del paesaggio

La mostra ospita importanti e significative opere di nove autori che interpretano e rappresentano il paesaggio maceratese attraverso le arti della pittura, della scultura, dell’incisione e della fotografia. Le opere in esposizione sono di Ubaldo Bartolini, Arnaldo Ciarrocchi (scomparso nel 2004), Renato Gatta, Paolo Gubinelli, Carlo Iacomucci, Giuseppe Mainini (scomparso nel 1981), Riccardo Piccardoni, Sandro Polzinetti, Francesco Roviello

A Macerata inaugura Metafisica del paesaggio

di TIBERIO CRIVELLARO

MACERATA – A Macerata, venerdì 22 aprile 2016, alle ore 17.00, presso i Musei civici di Palazzo Buonaccorsi, Via Minzoni 24, il critico d’arte Roberto Cresti inaugurerà una mostra di alto interesse architettonico relativo la storia del XX e XXI secolo. La mostra, denominata “METAFISICA DEL PAESAGGIO”, ospita importanti e significative opere di nove autori che interpretano e rappresentano il paesaggio maceratese attraverso le arti della pittura, della scultura, dell’incisione e della fotografia. Le opere in esposizione sono di Ubaldo Bartolini, Arnaldo Ciarrocchi (scomparso nel 2004), Renato Gatta, Paolo Gubinelli, Carlo Iacomucci, Giuseppe Mainini (scomparso nel 1981), Riccardo Piccardoni, Sandro Polzinetti, Francesco Roviello.

Questa singolare esposizione, curata e organizzata dall’Ordine degli Architetti della Provincia di Macerata, comprende 55 opere, ed è accompagnata da un prezioso catalogo edito a cura dell’Ordine. La mostra intende dare un contributo straordinario ai modi interpretativi/rappresentativi del paesaggio sopra tutto maceratese ma anche  marchigiano attraverso il linguaggio visivo dei nove artisti. E si vuole, in modo particolare, promuovere una riflessione sulla complessità delle trasformazioni territoriali e sul recupero, sulla tutela dello straordinario paesaggio, meta turistica di tanti stranieri oltre che italiani. Altro obiettivo è dibattere successivamente tali temi attraverso il Convegno “Paesaggio in trasformazione” che si terrà il 29 aprile, alle ore 16.00, presso l’Auditorium S.Paolo di Macerata. Interverranno Giovanni Sala dello Studio LAND (Landscape Architecture Nature Developpement), oltre un gruppo di professionisti a servizio dell’architettura del paesaggio fondato nel 1990 a Milano da Andreas Kipar e Giovanni Sala con i Docenti Massimo Angrilli, Biagio Guccione e Giuseppe Cappochin, (Presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori).

Proponendomi, nel prossimo futuro, di tracciare anche un profilo per ciascun dei nove artisti, Intanto informo ciascuno che la Mostra sarà aperta al pubblico dal 22 aprile al 22 maggio 2016.

Gli orari: chiuso il lunedì (aperto solamente lunedì 25 aprile), dal martedì alla domenica, dalle ore 10.00 alle ore 18.00

Info: 0733.256361.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: