Operaio arrestato per omicidio stradale dopo il tragico schianto di ieri sera

Operaio arrestato per omicidio stradale dopo il tragico schianto di ieri sera

ASCOLI PICENO – E’ un trentaquattrenne, Federico Pietracci, residente a Castel di Lama, il motociclista che, nella tarda serata di ieri, ha perso la vita in un pauroso incidente stradale avvenuto sulla Salaria Inferiore, in prossimità della Casa del Fanciullo, alla periferia di Ascoli Piceno.

Per cause in corso di accertamento si è verificato uno scontro frontale tra un furgone ed una moto. Oltre al motociclista deceduto subito dopo lo schianto altre quattro persone sono rimaste ferite.

Al termine dei primi accertamenti la Procura della Repubblica di Ascoli Piceno ha disposto l’arresto, con l’accusa di omicidio stradale aggravato dall’uso dell’alcol, per un operaio edile di 45 anni, originario della provincia di Foggia, che si trovava alla guida del furgone coinvolto nel tragico incidente.

I carabinieri, intervenuti sul posto per i rilievi di legge, avevano anche effettuato l’esame etilometrico al conducente del mezzo risultato positivo, con un tasso alcolemico sei volte superiore al limite consentito.

Sul posto erano anche intervenuti i Vigili del fuoco di Ascoli Piceno che, dopo aver collaborato con i sanitari del 118 e messo in sicurezza i due mezzi coinvolti nel tragico schianto, avevano provveduto a pulire tutta l’area dell’incidente, aggravata dalla dispersione di benzina, uscita dal serbatoio della moto, sulla sede stradale, che aveva anche creato un grosso pericolo d’incendio.

Sul posto il personale del 118 con due ambulanze che, dopo aver constatato il decesso del motociclista, aveva prestato le prime cure ai quattro feriti.

L’uomo arrestato sarà interrogato nei prossimi giorni dal Gip di Ascoli a cui potrà fornire la propria versione dei fatti.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: