Le ragazze dell’Ipsia di Osimo sul podio del Fashion Game

Le ragazze dell’Ipsia di Osimo sul podio del Fashion Game

Ha vinto la collezione moda ispirata a un Natale magico e glamour

Le ragazze dell’Ipsia di Osimo sul podio del Fashion Game

ANCONA – Hanno portato in passerella la magica atmosfera del Natale e si sono aggiudicate il gradino più alto del podio di ‘Fashion Game’. Le ragazze dell’Ipsia di Osimo sono le vincitrici della seconda edizione del concorso promosso dalla Confartigianato Imprese Ancona – Pesaro e Urbino con il contributo della Camera di Commercio di Ancona, che ha coinvolto le scuole della provincia con indirizzo moda. Secondo classificato, l’Ipsia di Jesi, terzo l’Ipsia di Fabriano.

L’evento è stato aperto dai saluti di Graziano Sabbatini, Presidente Confartigianato Imprese Ancona – Pesaro e Urbino.

La premiazione si è svolta alla Loggia dei Mercanti di Ancona, dove la “sfida” si è svolta sul red carpet con un magnifico defilé di tutte le collezioni proposte dagli istituti che hanno partecipato al contest: l’Itas Angelini di Ancona, l’Ipsia di Osimo, di Senigallia,  di Fabriano, di Jesi. Gli abiti che hanno solcato la passerella sono tutte creazioni originali, ideate e realizzate dalle studentesse per il concorso, e ispirate al tema assegnato dal contest: il Natale e il Capodanno.

All’Istituto di Osimo, primo classificato, è andata in premio una sofisticata macchina da cucire di alta tecnologia, offerta da JUKI azienda leader del settore e sponsor dell’iniziativa, da destinare alle attività didattiche della scuola. Premiato anche l’abito più bello: la studentessa dell’Ipsia di Jesi Shan Shan Yang, che lo ha ideato e realizzato, potrà partecipare a un importante evento di livello nazionale promosso da JUKI.

La sfilata alla Loggia dei Mercanti è stata il coronamento di un percorso promosso dalla Confartigianato in collaborazione con gli Istituti in cui le ragazze hanno appreso e sperimentato tutte le fasi che portano dal bozzetto alla passerella.

Le studentesse sono state affiancate in questo percorso dagli imprenditori Luca Corinaldesi del Ricamificio Filottranese, Fabio de Pojan di Marker Srl di Trecastelli, Erika Sabatini di Senigallia. I professionisti della moda hanno seguito le ragazze nei diversi step, prestando indicazioni e consigli al fine della realizzazione dei capi.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it