Bis in SuperLega per la Cucine Lube Civitanova: 3-0 a Sora nell’anticipo

Bis in SuperLega per la Cucine Lube Civitanova: 3-0 a Sora nell’anticipo

CIVITANOVA MARCHE – Pronostico rispettato nell’anticipo della 13ª di andata della SuperLega Credem Banca, andato in scena davanti ai 2309 spettatori dell’Eurosuole Forum di Civitanova Marche (incasso 22451 Euro) questa sera, per gli impegni della Cucine Lube nel Mondiale per Club a dicembre.

Agli uomini di De Giorgi, orfani del secondo palleggiatore D’Hulst, rientrato a casa in Belgio con l’ok della società per questioni familiari, sono bastati tre set (25-18, 25-23, 25-23) per sbarazzarsi della Globo Banca Popolare Del Frusinate Sora, per lunghi tratti molto reattiva ma alla lunga inerme dinanzi alla superiore caratura tecnica dei padroni di casa, che hanno avuto in Yoandy Leal il proprio trascinatore: sarà lui, autore di 15 punti con il 75% di efficacia in attacco e 3 ace, l’Mvp della gara.

La partita

Il tecnico salentino nell’occasione fa riposare Juantorena a favore di Kovar, e soprattutto esordire nel sestetto Mateusz Bienek, alla prima assoluta nel campionato italiano. Centrale polacco che già nel primo parziale, per niente intimidito, mostra i muscoli contribuendo col muro (4 vincenti per la Lube) a regalare subito un buon gap in avvio ai suoi, che letteralmente dominano chiudendo 25-18 grazie a un ace dell’ottimo Leal (6 punti).

Il martello cubano naturalizzano brasiliano è grande protagonista anche nel secondo parziale, in cui la Cucine Lube stacca i laziali (fallosi in battuta: 5 errori) sul 18-13, ma non riesce a mettere al sicuro il risultato neppure dopo i muri vincenti di Kovar (21-18) e Riychlicki (23-20). Serve così il primo tempo di Anzani, al secondo set-ball (24-23), per mettere definitivamente in ginocchio Sora.

Nel terzo parziale De Giorgi dà spazio nella propria metà campo a Ghafour per Rychlicki, poi anche a Diamantini per il bravo Anzani, Sora tiene botta risalendo fino al 20-19, guadagnato partendo dal -4 grazie al buon lavoro del muro-difesa e ai contrattacchi vincenti di Miskevich. Quindi pareggia a quota 22 dopo un attacco out di Diamantini, per poi arrendersi 23-25, dopo una magia in contrattacco di Leal, firmata con la mano sinistra.

Il tabellino

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Anzani 6, Kovar 5, Marchisio (L) n.e., Juantorena n.e., Massari, Gonzi, Leal 15, Ghafour 6, Rychlicki 7, Diamantini 3, Simon n.e., Bruno 2, Bienek 6, Balaso (L). All.: De Giorgi.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Alfieri 1, Sorgente (L), Caneschi 7, Fey 3, De Barros Ferreira 10, Van Tilburg 2, Grozdanov 3, Scopelliti, Mauti (L) n.e., Battaglia n.e., Miskevich 16, Di Martino 3, Farina n.e., Radke 1. All. Colucci.

ARBITRI: Luciani (AN) – Turtù (FM).

PARZIALI: 25-18 (25’), 25-23 (29’), 25-23 (26’).

NOTE: Lube battute sbagliate 14, ace 4, muri vincenti 9, ricezione 76% (40% perfette), attacco 56%. Sora battute sbagliate 17, ace 2, muri vincenti 6, ricezione 47% (22% perfette), attacco 54%.

Le interviste ai biancorossi dopo il match

Jiri Kovar: “Siamo contenti del risultato ma non felicissimi del gioco, però ci prendiamo questi tre punti e pensiamo al prossimo impegno a Milano. Ci manca ritmo dopo pochi allenamenti insieme ma non è una scusante, affrontiamo una gara alla volta utilizzando anche il match per migliorare. Stiamo lavorando giorno per giorno per questo, ogni singolo momento va sfruttato per alzare il livello di gioco”.

Kamil Rychlicki: “E’ arrivata la seconda vittoria in pochi giorni, bene così visto che alcuni giocatori ci hanno raggiunto da pochissimo. Abbiamo bisogno di tempo per far salire il nostro livello ma l’importante era cominciare bene, il gioco arriverà più avanti, è stato fondamentale intanto conquistare altri tre punti”.

Fefè De Giorgi: “Visto che giocheremo sempre ogni tre giorni ho cercato di dare del campo ad altri giocatori stasera, sfruttando le partite per migliorare un po’ l’intesa, ogni momento va utilizzato. Ad esempio per un palleggiatore questo è il momento più complicato, non deve pensare solo all’aspetto tattico ma anche a come deve dare la palla. Abbiamo iniziato questa avventura insieme e sono arrivate due vittorie”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it