Confronto a tutto campo sui problemi della regione tra i parlamentari marchigiani ed il vertice dell’Anci

Confronto a tutto campo sui problemi della regione tra i parlamentari marchigiani ed il vertice dell’Anci

ANCONA – I vertici di Anci Marche ed i parlamentari eletti nelle Marche hanno aperto un tavolo di confronto che sarà riconvocato su singoli temi specifici. Questo l’accordo raggiunto dopo aver posto numerose questioni di carattere locale e nazionale.

All’incontro hanno partecipato oltre a Maurizio Mangialardi, Presidente di Anci Marche, i vice presidenti Goffredo Brandoni e Romano Carancini, il senatore Giuliano Pazzaglini (Lega) e gli onorevoli Andrea Cecconi Gruppo Misto), Martina Parisse (Movimento 5Stelle), Francesco Acquaroli (Fratelli d’Italia), Tullio Patassini (Lega), Alessia Morani (Pd).

“L’obiettivo – ha detto Mangialardi introducendo l’incontro – è avere un rapporto sistematico con voi che siete i nostri rappresentanti in Parlamento per confrontarsi, proporre idee e portare le istanze dei sindaci e dei cittadini”.

Il confronto ha posto nell’agenda le questioni di stretta attualità che preoccupano i primi cittadini. “Sul Bando Periferie si è già detto molto – ha aggiunto Mangialardi – mentre il tema dell’accelerazione della ricostruzione deve tornare al centro dell’agenda politica al pari del rifinanziamento dei contratti a termini di coloro che lavorano all’espletamento delle incombenze burocratiche considerando anche la nomina del nuovo commissario. Sul tavolo anche la necessità di fare chiarezza sulle funzioni associate dei comuni e sui servizi ai cittadini dei centri più piccoli, le infrastrutture e la valutazione dello stato di manutenzione e conservazione, così come sulle responsabilità in materia di protezione civile degli stessi sindaci”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it