I lavoratori del servizio accertamento imposte e riscossione coattiva di Aspes Spa parteciperanno lunedì al Consiglio comunale di Pesaro

I lavoratori del servizio accertamento imposte e riscossione coattiva di Aspes Spa parteciperanno lunedì al Consiglio comunale di Pesaro

PESARO – L’assemblea dei lavoratori, riunitasi giovedì 19 luglio, ha deciso di essere presente e riconoscibile con una sua delegazione alla seduta del Consiglio comunale del 23 luglio in cui si discuterà anche dell’affidamento della gestione in capo ad Aspes Spa dei servizi integrati di accertamento, riscossione, gestione dei tributi, delle entrate comunali e di riscossione coattiva per conto del Comune di Pesaro.

La decisione nasce dal fatto che l’azienda ha interrotto in maniera unilaterale e inaspettata dal mese di giugno, le trattative per il riconoscimento di un premio di risultato atto a compensare l’applicazione di un CCNL dei cimiteriali assolutamente non rispondente alle proprie specificità e il progressivo abbassamento dei livelli di inquadramento dei neo assunti.

In data 12 luglio si è tenuta una giornata di sciopero con la piena adesione del servizio che purtroppo non è servita a riaprire le trattative.

I lavoratori riscontrano, con amarezza, l’assenza di reazione da parte della direzione aziendale e del Comune di Pesaro, azionista di maggioranza con l’85% delle quote.

Partecipando al Consiglio del 23 luglio, i dipendenti di Aspes spa intendono sollecitare nuovamente la ripresa delle trattative e, in occasione della discussione per il rinnovo dell’affidamento ad Aspes dei servizi, avere l’opportunità di un incontro congiunto con la direzione aziendale e il Comune di Pesaro in qualità di socio di maggioranza, portandone a conoscenza anche i membri del Consiglio.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: