Una grande Lube anche a Verona: Calzedonia ko in 3 set

Una grande Lube anche a Verona: Calzedonia ko in 3 set

Una grande Lube anche a Verona: Calzedonia ko in 3 set

VERONA – Cucine Lube Civitanova corsara anche a Verona: i campioni d’Italia espugnano perentoriamente l’AGSM Forum battendo in tre set la Calzedonia degli ex Pajenk, Pesaresi e D’Amico e proseguono così la corsa in vetta alla classica di SuperLega. Netta la superiorità di Stankovic e compagni durante tutto l’arco della gara: gli uomini di Medei hanno imposto il loro gioco grazie ad un servizio pungente (7 ace), ad un contrattacco molto efficace (37 punti con il 57%), una difesa attenta e 7 muri vincenti.

Insomma un’ottima prestazione in ogni fondamentale per i cucinieri, che con altri tre punti in tasca e la settima vittoria di fila si lanciano fiduciosi verso l’esordio in Champions League in programma mercoledì a Perugia. Top scorer del match Sokolov con 17 punti ed il 71% in attacco, ma Christenson manda in doppia cifra anche Kovar (14) e Juantorena (15).

La partita

Medei cambia ancora scegliendo Stankovic e Candellaro al centro e di conseguenza Kovar-Juantorena in banda, confermata la diagonale Christenson-Sokolov con Grebennikov libero. Verona priva di Djuric, rispett deve fare a meno anche di Birarelli (risentimento al polpaccio), in campo al centro Mengozzi e l’ex Pajenk.

Primo break importante sul turno al servizio di Sokolov: l’ace del bulgaro e un contrattacco di Kovar (6 punti nel set) portano la Lube sul 3-7. Segno di un set che i cucinieri incanalano immediatamente in loro favore grazie ad una difesa attenta e ad un contrattacco devastante (5-15). Grbic prova a inserire l’iraniano Manavinezhad e lo statunitense Jeaschke in banda ma Stankovic e compagni sono spietati in ogni fondamentale: Sokolov e Juantorena allargano ulteriormente il divario (7-20), Candellaro chiude un parziale mai in discussione (12-25). Ben 17 i contrattacchi messi a segno dai cucinieri, 60% in attacco di squadra.

Verona prova a reagire nel secondo set (resta in campo Manavinezhad) con il muro e un servizio più incisivo (5-2), la dubbia invasione di Kovar (anche dopo il video check) porta i veneti al +4 (7-3). La ricezione Lube soffre (Juantorena out, 10-5), l’italo-cubano (7 punti nel set) però va al servizio e scatena la rimonta dei cucinieri: maxi parziale di 0-6 e sorpasso (12-13). Candellaro in battuta e Stankovic a muro guadagnano il +3 (16-19): torna la Cucine Lube schiacciasassi del primo set martellante al servizio e precisa in contrattacco, Kovar mette il 18-22 e chiude il parziale con il muro del 20-25 (5 blocchi vincenti per i biancorossi nel secondo set).

La Lube prova ad accelerare subito nel terzo set: Kovar firma subito il +3 (2-5), Marretta non ci sta e impatta (6-6). Sokolov e Christenson rilanciano i campioni d’Italia (8-12), e ancora il bulgaro dei nove metri piazza l’ace dell’11-17. Di nuovo Marretta prova a riportare in gara i veneti (15-18), non basta perché la superiorità della Lube emerge ancora: Sokolov prende per mani i suoi e il finale è tutto biancorosso (18-25).

Il tabellino

CALZEDONIA VERONA: Mengozzi 2, Pajenk 2, Paolucci n.e., Stern 8, Marretta 6, Maar 3, Frigo (l) n.e., Grozdanov, Spirito 2, Manavi 9, Jeaschke 1, Pesaresi (l). All. Grbic.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 17, Candellaro 2, Sander n.e., Marchisio n.e., Juantorena 15, Casadei n.e., Stankoivc 8, Kovar 14, Grebennikov (l), Christenson 2, Cester n.e., Milan n.e., Zhukouski n.e. All. Medei.

ARBITRI: La Micela (Tn); Rapisarda (Ud).

PARZIALI: 12-25 (22’); 20-25 (28’); 18-25 (26’).

NOTE: 4237 spettatori. Verona: 11 battute sbagliate, 2 aces, 4 muri vincenti, 23% in ricezione (10% perfette), 36% in attacco. Cucine Lube: 14 b.s., 7 aces, 9m.v., 35% in ricezione (22% perfette); 58% in attacco. Mvp Sokolov.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI A FINE GARA

Jiri Kovar: “Abbiamo una grande squadra e sappiamo tutti possono giocare titolari. Oggi è andata bene per la mia prestazione e per la squadra, abbiamo risparmiato energie anche in vista del match di mercoledì a Perugia. E’ bello quando si gioca così come stasera a Verona, abbiamo preso tre punti e siamo felici per questo, era il nostro obiettivo”.

Giampaolo Medei: “Un grande 3-0 contro Verona, avevo chiesto ai ragazzi di pensare a questa partita come un’occasione per migliorare ulteriormente contro una squadra forte come Verona. Abbiamo tenuto in pugno la partita dall’inizio alla fine: bravi tutti, sono molto soddisfatto. Siamo stati molto precisi in battuta e attenti in ogni fondamentale, questa prestazione ci fa sperare bene per il futuro. Credo in tutti i ragazzi di questa squadra e sto ruotando i giocatori a mia disposizione, è la nostra forza e continua a dirlo dall’inizio della preparazione”.

Tsvetan Sokolov: “Abbiamo disputato una bella gara in tutti i fondamentali, adesso pensiamo ad allenarci e continuare così nelle prossime partite a cominciare da quella di Perugia in Champions League. Ci aspettano impegni tosti e lo sappiamo. Si può migliorare sempre, direi che stasera non sono stato al massimo e posso dare di più dopo una settimana in cui ho avuto un po’ di influenza. Ora ho ripreso ad allenarmi e voglio riprendere ancora meglio”.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it