Ubi Banca premia la studentessa maceratese Martina Scauda vincitrice del concorso nazionale “I Fuoriclasse della scuola”

Ubi Banca premia la studentessa maceratese Martina Scauda vincitrice del concorso nazionale “I Fuoriclasse della scuola”

La seconda edizione del progetto targato Miur – Feduf dedicato alle eccellenze della scuola italiana ha erogato 44 borse di studio e la partecipazione ad un campus residenziale per sviluppare le competenze di cittadinanza economica

Ubi Banca premia la studentessa maceratese Martina Scauda vincitrice del concorso nazionale “I Fuoriclasse della scuola”

MACERATA – Ubi Banca ha premiato la studentessa maceratese Martina Scauda, 19 anni, vincitrice del concorso nazionale “I fuoriclasse della scuola”, un progetto che ha l’obiettivo di valorizzare gli studenti che si sono distinti in tutti i campi dell’istruzione. Martina Scauda, studentessa lo scorso anno della V B del liceo scientifico G. Galilei di Macerata, ha vinto il concorso nella sezione economia. Lo scorso sette novembre Martina ha partecipato alla premiazione ufficiale tenutasi a Roma presso le Scuderie di Palazzo Altieri, ricevendo una borsa di studio di 1500 euro donata da Ubi Banca.

Oggi Martina è tornata nella sua città e nella sua scuola, il liceo Galilei di Macerata, ricevendo una targa celebrativa in una cerimonia alla presenza del direttore territoriale di Macerata Ovest di Ubi Banca, Paolo Galli, e del dirigente scolastico Pierfrancesco Castiglioni.

“Premiare un talento del Territorio, che si è contraddistinto a livello nazionale, è per noi motivo d’orgoglio, auguriamo a Martina di continuare con soddisfazione il percorso scolastico e di potersi distinguere anche nell’ambito della futura vita professionale. Iniziative come I Fuoriclasse della scuola rappresentano un esempio dell’importanza del sostegno concreto che la Banca dedica ai percorsi di crescita dei ragazzi ” ha dichiarato Nunzio Tartaglia, Responsabile della Macro Area Territoriale Marche Abruzzo di UBI Banca.

Martina Scauda, dopo essersi diplomata lo scorsa estate con il massimo dei voti, frequenta adesso la facoltà di matematica del’università di Torino e, contemporaneamente, il collegio Carlo Alberto, sempre a Torino, dove segue dei corsi di economia. “La mia aspirazione professionale è quella di diventare un’economista, partendo da una forte formazione matematica. Sono ovviamente molto contenta di avere vinto questo concorso e sono grata a Ubi Banca sia per avermi donato la borsa di studio, celebrando l’evento nella mia scuola e nella mia città”.

“A dispetto di alcuni luoghi comuni, l’impegno profuso ogni giorno da tanti nella formazione delle giovani generazioni è sempre un ottimo investimento per l’intero paese e una straordinaria opportunità per tutte le studentesse e gli studenti. Il progetto “I Fuoriclasse della scuola” è una lungimirante iniziativa che si muove in questa direzione: è un prezioso contributo dato alla valorizzazione delle eccellenze. Auguro a Martina un fecondo percorso di formazione universitaria e ad “UBI Banca” di proseguire nel nostro territorio l’opera di promozione del merito” ha dichiarato Pierfrancesco Castiglioni, Dirigente del liceo scientifico G. Galilei di Macerata.

UBI Banca ha aderito a “I Fuoriclasse della scuola”, il progetto dedicato alla valorizzazione degli studenti eccellenti giunto alla seconda edizione, offrendo una borsa di studio per la categoria Economia. L’iniziativa è coerente con la mission di UBI Banca di sostegno all’istruzione e alla formazione dei giovani per “coltivare il talento delle persone, la loro passione e il loro impegno” e appartiene alle attività nelle quali la Banca ed in particolare l’Area UBI Comunità, è impegnata da anni a fianco delle istituzioni scolastiche e delle famiglie, in collaborazione con altri enti pubblici e privati nei singoli territori come testimoniato dalla recente “Giornata dell’Educazione Finanziaria per le Marche” ad Ancona a cui hanno partecipato più di 200 persone tra studenti, dirigenti scolastici e insegnati.

Collegato alle Olimpiadi del MIUR (da cui vengono poi selezionati i destinatari delle borse di studio) e nato nell’ambito del protocollo tra Fondazione per l’Educazione Finanziaria al Risparmio (Feduf) e Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e realizzato con il sostegno del Museo del Risparmio di Torino e dell’Associazione Bancaria Italiana, il progetto, che per il secondo anno ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica, si pone l’obiettivo di valorizzare i giovani talenti della scuola attraverso premi in denaro e la partecipazione ad un innovativo Campus residenziale di educazione finanziaria.

Caratteristica peculiare de “I Fuoriclasse della scuola” è il potenziamento delle eccellenze della scuola con l’acquisizione di competenze economiche oggi indispensabili per un pieno sviluppo dei giovani nella vita e nel lavoro. Non solo, quindi, l’assegnazione di borse di studio, finanziate tramite la filantropia privata, ma anche un incontro presso LuissEnlabs, per conoscere da vicino l’ecosistema delle start up eccellenti della prestigiosa università capitolina e tre giornate di full immersion presso il Museo del Risparmio di Torino per approfondire i temi della gestione consapevole del denaro, dello sviluppo delle capacità auto-imprenditoriali e del mondo del lavoro, stimolando l’uso dell’intelligenza emotiva per favorire il pieno sviluppo del capitale umano di questi giovani talenti.

I Fuoriclasse della scuola, giunto al suo secondo anno di vita, ha conferito quest’anno 44 borse di studio del valore di 1.500 euro ciascuna a 43 Fuoriclasse della scuola (uno studente ha vinto due Borse di studio in discipline differenti) erogate da 32 donatori privati, la maggior parte dei quali espressione del mondo finanziario, che hanno sostenuto il progetto, adottando uno o più vincitori delle Olimpiadi del MIUR di diverse discipline, da quelle letterarie a quelle tecnico-scientifiche.

La nuova edizione dei Fuoriclasse della Scuola, che ha un aumento nel numero dei finanziatori e una rinnovata edizione del Campus dei Fuoriclasse, che si è svolto a novembre organizzato dal Museo del Risparmio di Torino. Presso questa struttura, unica nel suo genere in Italia, i ragazzi hanno lavorato in un ambiente interattivo ricco di stimoli e di strumenti multimediali, ideali per lo sviluppo di competenze economiche e per favorire il lavoro di gruppo.

Nella foto: a sinistra Paolo Galli, responsabile Direzione territoriale Macerata Ovest Ubi Banca, al centro Martina Scauda, la premiata, a destra Giuseppe Scauda, papà di Martina

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it