Premio nazionale Un Libro per l’Ambiente, proclamati i vincitori della XIX edizione

Premio nazionale Un Libro per l’Ambiente, proclamati i vincitori della XIX edizione

Circa 250 i ragazzi delle scuole della provincia di Fermo, Pesaro e Ancona presenti all’evento finale che si è svolto a Sirolo

Premio nazionale Un Libro per l’Ambiente, proclamati i vincitori della XIX edizione Premio nazionale Un Libro per l’Ambiente, proclamati i vincitori della XIX edizione Premio nazionale Un Libro per l’Ambiente, proclamati i vincitori della XIX edizione Premio nazionale Un Libro per l’Ambiente, proclamati i vincitori della XIX edizione

SIROLO – I ragazzi dell’altro mare di Luca Di Fulvio (Gallucci Edizioni) per la sezione narrativa e Piccola guida per ecoschiappe di Iwona Wierzba e Emilia Dziubak (Edizioni Sinnos) per la divulgazione scientifica. Sono questi i due vincitori della XIX edizione del Premio nazionale “Un Libro per l’Ambiente”, il concorso di editoria ambientale promosso da Legambiente e La Nuova Ecologia e realizzato grazie al contributo e alla collaborazione di numerosi enti pubblici come Regione Marche, Comune di Ancona, Ente Regionale Parco del Conero, Parco Gola della Rossa, Polo Museale dell’Università di Camerino, Associazione Bibliotecari Italiana-Sezione Marche, Comune di Pedaso, Comune di Agugliano, Comune di Sant’Elpidio a Mare, Comune di Santa Maria Nuova, CEA di Pesaro Casa delle Vigne, Biblioteca Comunale di Falconara Marittima.

In occasione della premiazione, che si è svolta questa mattina al Centro Visite del Parco del Conero a Sirolo durante il “Festival del Parco del Conero”, che proseguirà fino all’11 giugno, circa 250 alunni delle scuole primarie regionali, provenienti dalle classi 5A e 5B della scuola primaria Don Milani di Pedaso, 5A e 5B della scuola primaria Mazzoni di Sant’Elpidio a Mare, 3A e 3B della scuola primaria di Pietralacroce di Ancona, 4A e 4B della scuola primaria Faiani di Ancona e 3A della scuola primaria Giansanti di Pesaro, hanno partecipato con entusiasmo alla proclamazione dei vincitori e hanno trascorso una mattinata in compagnia degli autori dei testi finalisti che hanno letto e valutato durante l’anno scolastico.

Il concorso, che dopo circa 20 anni ha acquisito rilevanza e autonomia diventando uno dei più attesi a livello nazionale, ha coinvolto quest’anno oltre 2000 ragazzi nella giuria popolare per un totale di circa 40 testi candidati.

La profonda amicizia tra ragazzi all’interno di paesaggi marini squisitamente fantasy e il viaggio dall’alimentazione ai rifiuti, dalle abitudini sedentarie al modo migliore di evitare le emissioni delle nostre auto, sono i temi che hanno affascinato i giovanissimi giurati e si sono aggiudicati il titolo di vincitori.

La giuria di esperti ha segnalato, inoltre, i seguenti testi: Casa Casina di M. Mapelli (Edizione Corsare) per la sezione narrativa e Otto Passi nel Futuro di Guidoni-Valente (Editoriale Scienza), per la divulgazione scientifica; a meritare la menzione speciale, invece, Bocche di Gutierrez-Fernànded (Edizioni Kalandraka).

A seguire, i giovani studenti hanno effettuato una passeggiata storico naturalistica alla scoperta di Numana e delle meraviglie nascoste del parco del Conero.

“Il concorso Un Libro per l’Ambiente è ormai un’iniziativa culturale apprezzata sia dal mondo dell’editoria per ragazzi sia da quello della scuola, visto e considerato che la giuria è composta proprio dagli studenti.”– hanno dichiarato Vanessa Pallucchi e Marcella Cuomo, rispettivamente presidente nazionale di Legambiente Scuola e Formazione e coordinatrice del progetto nelle Marche – “Il premio rappresenta uno strumento per diffondere le tematiche ambientali e sociali attraverso la lettura, che consente di toccare le corde emotive dell’apprendimento dei ragazzi e di infondere in loro il seme della cittadinanza attiva. Questa festa finale ha assunto ancora più valore considerando che è stata l’apertura dei festeggiamenti del trentennale del Parco e ha dato il via al cartellone di eventi, sottolineando proprio il valore dell’educazione ambientale e dell’investimento sulla costruzione di una nuova consapevolezza a partire dei più giovani.”

“Un libro per l’ambiente – ha commentato Gilberto Stacchiotti, Presidente Ente Parco del Conero – si inserisce nel trentennale e nel festival del Parco del Conero e rappresenta una preziosa occasione per sottolineare un comune impegno delle associazioni e istituzioni, per una crescita culturale a favore dell’ambiente. Investire sul futuro significa aiutare i giovani a far propria la sensibilità ambientale per crescere e dare buoni frutti al nostro territorio”.

“Sono particolarmente grato a Legambiente e all’editoriale La Nuova Ecologia per questa bella giornata in cui alla presenza di tanti bambini si sono unite creatività ed educazione ambientale. – ha commentato Angelo Sciapichetti, assessore all’Ambiente della Regione Marche – “Il futuro del nostro Paese e del mondo intero passa attraverso l’accrescimento della sensibilità verso l’ambiente da parte delle nuove generazioni. Non dobbiamo demordere rispetto a questo obbligo morale ed è per questo che ogni occasione fornita ad aumentare il rispetto e l’amore per l’ambiente trova la piena approvazione mia personale e della Regione Marche”.

Nato nel 1998, il Premio Un Libro per l’Ambiente è rivolto ad autori ed editori, enti pubblici e privati, centri di educazione ambientale, aziende, imprese, associazioni e scuole che abbiano editato a stampa nel triennio 2014-2016 opere classificabili in almeno una delle seguenti aree tematiche: Ambiente e Spazi di vita, Salute e Alimentazione, Educazione alla Pace, all’Intercultura e alla Legalità, Arte e Territorialità. Il premio si struttura in due sezioni: narrativa e divulgazione scientifica e i vincitori ogni anno sono scelti da una giuria di lettori.

Le scuole che hanno aderito alla XIX edizione del Premio Nazionale “Un Libro per l’Ambiente” sono: la scuola primaria Faiani dell’Istituto Comprensivo Cittadella-Margherita Hack; le scuole secondarie di primo grado Volta e Fermi dell’Istituto Comprensivo Ancona Nord; le scuole secondarie di primo grado Pascoli e Leopardi dell’Istituto Comprensivo Novelli-Natalucci; la scuola secondaria di primo grado Buonarroti dell’Istituto Comprensivo Quartieri Nuovi; la scuola primaria Pietralacroce dell’Istituto Comprensivo Augusto Scocchera; la scuola primaria Rodari dell’Istituto Comprensivo Giovanni Paolo II; la scuola primaria Don Milani dell’Istituto Comprensivo Vincenzo Pagani; la scuola primaria e secondaria di primo grado Andrea Bacci dell’Istituto Comprensivo Sant’Elpidio a Mare; la scuola primaria Giansanti dell’Istituto Comprensivo Gaudiano; la scuola primaria Gramsci-Matteotti e la scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Medi; la scuola primaria De Amicis dell’Istituto Comprensivo Urbani; la scuola primaria IV Novembre dell’Istituto Comprensivo Matteo Ricci; la scuola primaria Betti e Salvo D’Acquisto dell’Istituto Comprensivo U.Betti; la scuola secondaria di primo grado di Pieve Torina dell’Istituto Comprensivo Monsignor Paoletti; la scuola primaria Marconi e scuola primaria L. Da Vinci dell’Istituto comprensivo nord Raffaello Sanzio e la Biblioteca di Imola.

Da quest’anno, inoltre, il Premio Nazionale Un Libro per l’Ambiente è stato inserito tra le attività del Progetto OPM Chiesa Valdese “Tutti figli della stessa Terra-Speciale Hotel House”, con la consegna dei Kit lettura ai piccoli cittadini del complesso residenziale multietnico di Porto Recanati, come mezzo di integrazione e multiculturalità.

Sono intervenuti: Vanessa Pallucchi, Presidente Nazionale di Legambiente Scuola e Formazione, Francesca Pulcini, presidente di Legambiente Marche; Marcella Cuomo, coordinatrice del progetto nelle Marche; Gilberto Stacchiotti, presidente dell’Ente Parco del Conero; Angelo Sciapichetti, Assessore all’Ambiente Regione Marche; Alessandro Zepponi della Regione Marche e Clementina Fraticelli, responsabile Sistema Bibliotecario e Museale dell’Università di Camerino.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it