Il rilancio delle Province al centro del vertice dell’Upi Marche

Il rilancio delle Province al centro del vertice dell’Upi Marche

PESARO – Nella splendida cornice di Villa Caprile, sede dell’Istituto Tecnico per l’Agraria, l’Agroalimentare e l’Agroindustria “A. Cecchi” di Pesaro, l’UPI Marche ha organizzato due importanti incontri: la riunione della Commissione programmazione Rete Scolastica e il Consiglio direttivo.

Durante la riunione della Commissione, composta dai responsabili delle cinque Province nella suddetta materia e presieduta da Laura Sestili, consigliera della Provincia di Macerata con delega all’istruzione e componente del Direttivo UPI Marche, è emersa l’esigenza che la strategica funzione “Programmazione provinciale della rete scolastica” di competenza delle Province, che ha il compito di organizzazione la rete delle istituzioni scolastiche autonome nel territorio provinciale e la relativa offerta formativa, venga valorizzata al meglio con un’adeguata assegnazione di personale e risorse. La materia, di competenza fondamentale, riguarda servizi che ricadono in modo diretto sulle comunità amministrate e la Commissione ha rilevato come l’interpretazione dell’Ufficio Scolastico Regionale nell’attuazione delle linee guida leda fortemente il lavoro degli uffici istruzione delle Province.

“E’ fondamentale il ruolo svolto dalla commissione come presidio tecnico politico – ha dichiarato la consigliera Laura Sestili – in grado di interloquire e di proporre alla Regione Marche e all’Ufficio Scolastico Regionale soluzioni alle numerose questioni che riguardano la programmazione della rete scolastica e in generale il mondo della scuola”.

Mentre il Consiglio Direttivo presieduto dai due vice presidenti, Daniele Carnevali presidente della Provincia di Ancona e Sandro Parcaroli presidente della Provincia di Macerata, ha ratificato la riconferma come presidente di Giuseppe Paolini rieletto recentemente alla guida della Provincia di Pesaro Urbino, e ha approvato il Bilancio di Previsione 2023-2025.

Inoltre il presidente Paolini collegato da Roma ha riferito al direttivo i positivi esiti dell’incontro con il ministro Calderoli sulla riforma delle Province, confermando l’imminente avvio dell’iter legislativo che riporterà all’elezione diretta dei presidenti delle Province e dei Consigli provinciali.

“Seguiremo l’iter legislativo della riforma che abrogherà la Legge Delrio con attenzione – ha dichiarato il presidente Paolini – le funzioni che saranno assegnate alle Province dovranno certamente essere corredate da adeguate risorse per garantire agli enti di poter svolgere al meglio le funzioni fondamentali che gli saranno affidate e così garantire l’espletamento di servizi importanti per i cittadini”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: