Pugilato, marchigiani pronti per i campionati italiani di Gallipoli

Pugilato, marchigiani pronti per i campionati italiani di Gallipoli

di GABRIELE FRADEANI

ANCONA – Dal 3 all’8 dicembre a Gallipoli, presso il Pala Ozan di Ugento, si svolgeranno i campionati nazionali elite di pugilato. Trattasi della massima rassegna dilettantistica cui la nostra regione parteciperà con 10 atleti maschili, selezionati nel novembre scorso a Tolentino, e due ragazze.

Nei 54 kg la maglia della regione viene indossata da Tommaso Battistoni (7-2-7) del B.C.Castelfidardo; nei 57 kg abbiamo Said Yacouba (14-2-11) della 1923 di San Benedetto; nei 60 kg Karimi Alì (21-2-19) della  Pug. Dorica 2006; nei 63,5 kg Jeremie Kpogo (17-8-19) della B.C. Castelfidardo; nei 67 kg Gironelli Elia ( 18-8-12) della Boxing Academy di Loreto; nei 71 kg Baldoni Alessandro (32-4-7) della Upa di Ancona; negli 86 kg Wolak Daniel (6-0-2) della B.C.Castelfidardo; nei 92 kg Cacchiarelli Davide (9-3-7) della B.C.Castelfidardo; nei + 92 kg Montagnoli Luca (12-1-10)della Nike di Fermo. Il settore femminile è rappresentato da due sole atlete: Corradetti Alessia (10-2-14)della Nike di Fermo nei 54 kg e Svarca Michela (12-7-12) della Phoenix Boxe di Fano.

Torneo, lungo, difficile e massacrante con tutti i pugili campioni regionali a battersi per l’ambito titolo nazionale. Da parecchi anni non riusciamo a piazzare un nostro atleta ai vertici della categoria; se non andiamo errati l’ultima volta è stato con il pesarese Ottavio Di Leo nell’ormai lontano 2005 mentre l’ha sfiorato di un soffio l’attuale campione dei superleggeri professionisti Charlemagne Metonyekpon.

La nostra squadra si presenta competitiva con individualità di tutto rilievo, resta peraltro il solito handicap comune a tutte le piccole regioni: quello di avere competitors con molta più esperienza e questo ci penalizza notevolmente. Quattro dei nostri rappresentanti sono tesserati presso il Boxing Club Castelfidardo che quindi mantiene il suo posto di leader in regione.

Coloro che, sulla carta hanno più chance, per lo meno a nostro modesto avviso, sono appunto quelli che hanno disputato più matches. Fra tutti l’anconetano della Upa Alessandro Baldoni che ha un ottimo record con 43 combattimenti e solo 7 sconfitte. E’ un atleta molto dotato fisicamente ed in possesso di ottime doti tecniche: combatte dal 2017 ed è alla sua quinta partecipazione ai campionati; per lui sarà forse l’ultima chiamata nazionale e siamo certi darà il massimo anche se l’età non più verde non lo aiuterà certamente.

Anche Kpogo e Gironelli hanno una discreta esperienza e nelle selezioni regionali sono apparsi molto cresciuti Tutti comunque si faranno notare perché la scuola marchigiana è  considerata fra le migliori e daranno filo da torcere ai più esperti avversari. Dal lato agonistico il sambenedettese Said Yacouba e  l’anconetano  Karimi Alì punteranno sul ritmo che riescono ad imprimere in tutte le riprese. Wolak ha pochissimi matches ma è già in grado di battersi contro chiunque.

Nei pesi più rilevanti abbiamo un longilineo, Cacchiarelli, che boxa di fioretto e Montagnoli in possesso di un pugno pesante. Le ragazze non saranno da meno e sia la Svarca che la Corradetti sono certezza di offrire un ottimo spettacolo.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: