Da Genga l’impegno per tutelare e conservare le cavità ipogee

Da Genga l’impegno per tutelare e conservare le cavità ipogee

Le Grotte di Frasassi, con il vice presidente del consorzio Lorenzo Burzacca, dopo otto anni, tornano nel board dell’International Shov Caves Association

di DANIELE GATTUCCI

GENGA – Si consolida l’unione di un Sodalizio che riveste importanza e respiro di rilievo mondiale ma, in questo caso, non sono stati gli splendidi locali del Museo Speleopaleontologico di Genga ad ospitare questo incontro tra le più belle cavità ipogee del globo, ma una realtà nel West della nazione a stelle e strisce.

Oltre oceano, a rappresentare il Consorzio Frasassi, in un organismo capace di operare per la tutela e la valorizzazione delle Grotte in maniera complessiva, è intervenuto il vice presidente, ing. Lorenzo Burzacca, portando un rilevante contributo di idee, esperienze e risultati in termini di flussi turistici raggiunti.

Va sottolineato che l’incontro di caratura internazionale alla quale hanno preso parte 55 Grotte con provenienza da tutto il mondo: America, Spagna, Francia, Austria, Germania Slovacchia, Portogallo, Italia, Spagna, Inghilterra non si è discusso soltanto di marketing e monitoraggio ma è stata fatta una ricognizione sullo stato dell’ISCA, sul suo grado di coordinamento tra le Grotte che hanno oltre al valore scientifico-istruttivo anche il fondamentale elemento della loro conservazione.

Oggi, quindi, nel Direttivo dell’ISCA troviamo FeenGrotten per la Germania, Grottes Des Demoiselles per la Francia, Depertment of Gehografy per il Brasile, Slovak Caves Administration per la Slovacchia, Caves Administration Czech Republic per la Repubblica Ceca, Cave of the Mounds per gli Usa, Zhang SuoYuoe per la Cina e Lorenzo Burzacca per l’ltalia.

“Il 26 settembre 2022 – ci spiega Burzacca – a Sant’Antonio in Texas si è aperto il 9° Congresso Internazionale della International Show Caves Association-nce, l’ultimo fu fatto in Italia nel 2018 proprio a Frasassi. All’evento presenti cinquantacinque Grotte con provenienza da ogni parte del pianeta, oltre all’America, paese ospitante, ci sono tra gli altri la Spagna, Francia, Austria, Germania, Slovacchia, Portogallo, Italia, Spagna, Inghilterra. Congresso – evidenzia – nel corso del quale si riunisce l’Assemblea Generale per il rinnovo del Board of Directors: Around the World, il titolo che esemplifica la portata di un appuntamento durante cui ogni Grotta presenta un mini video promozionale e quello di Frasassi, oltre al portentoso mix di piani sequenza, la forza delle immagini, il commento musicale con l’esecuzione di Bocelli ha lasciato la platea senza parole facendo scaturire un scrosciante applauso.

Il 9° Congresso Natural Bridge Caverns– aggiunge il vice presidente del Consorzio – s’è caratterizzato anche per le mirate ed esaustive relazioni dedicata ad informare il mondo internazionale delle grotte (show caves Industry) su temi di rilevanza mondiale: illuminazione, Sicurezza, informatica, customer e l’escursione alle grotte Natural Bridge Caver di San Antonio, hanno dato un ulteriore tocco di qualità. In questo contesto – soggiunge Burzacca – nella giornata di lavoro del 29 settembre è stato nominato il nuovo Consiglio che dopo otto anni vede Frasassi ritornare a rappresentare l’Italia attraverso il sottoscritto con il nuovo presidente austriaco che subentra allo storico Texano, Braed West e la nomina dei vice presidenti Portoghese e Spagnolo e la conferma degli altri sette consiglieri: Ivonne Wagner, Guilem De Grully, Heros Augusto Santos Lobo, Peter Gazik, Jakub Gabris, Joe Climczk, Zhang SuoYuoe, per il Comitato scientifico-tecnico Chair, Juan Jose Duran Valsero, per la Prehistory Commission Chair, Joelle Darricau”.

In definitiva, operare con intelligenza e grande attenzione a favore della conservazione di un bene straordinario ed irripetibile come le Grotte, è stato il mantra di questo evento e come afferma in conclusione il vice presidente del Consorzio Grotte : “Riteniamo sia doveroso e importante che Frasassi essendo la grotta che ha dato vita all’ISCA tornasse ad avere un ruolo prioritario al suo interno , dimostrandone il valore la bellezza e l’unicità che merita e a sua volta arricchendosi nell’osservare gli sviluppi del mondo dell’industria delle Grotte Turistiche Mondiale su temi la valorizzazione, sostenibilità Ambientale e  massimizzazione della redditività”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: