La pesarese Valentina Bartolucci in campo agli Europei under 21 di volley

La pesarese Valentina Bartolucci in campo agli Europei under 21 di volley

La palleggiatrice domani indosserà per la prima volta la maglia azzurra. “Sono molto emozionata. Non mi aspettavo la convocazione, che ripaga anni di sacrifici. La squadra è carica, darò il massimo”

PESARODomani indosserà per la prima volta la maglia azzurra ai Campionati Europei under 21 di volley e non sta nella pelle. Valentina Bartolucci, classe 2003, di Pesaro, debutterà alle 20 al PalaTatarella di Cerignola, in Puglia, nella prima partita della pool I contro l’Ucraina.

“Non mi aspettavo la convocazione, è stata una sorpresa bellissima – dice la palleggiatrice, 181 centimetri di altezza, che vive in centro a Pesaro e d’estate ama molto andare al mare, oltre ad assaporare i piatti della nonna romagnola -. Una maglia azzurra che vestirò per la prima volta domani e che mi fa capire come valesse la pena fare tanti sacrifici. Cominciamo con l’Ucraina, poi arriveranno l’Austria e la Serbia e perciò dovremo essere molto concentrate e dare il massimo, perché saranno tutte squadre toste. Siamo un bel gruppo, abbiamo trovato sintonia da subito e il coach Luca Pieragnoli è molto bravo e per me è ottimo anche sotto il profilo umano. Insomma, per la mia prima esperienza in azzurro non potrei chiedere di più e spero tanto che sia coronata da risultati soddisfacenti”.

Valentina Bartolucci ha iniziato giovanissima a calcare i campi da gioco del volley. Aveva solo 7 anni quando ha mosso i primi passi nel settore giovanile del Volley Pesaro, disputando poi  campionati di serie C e vincendo i campionati regionali di under 16 e 18. Ha partecipato due volte al Trofeo delle Regioni con la rappresentativa marchigiana, di cui è stata capitana. Nel 2018 la chiamata della Uyba di Busto Arsizio, con la quale ha disputato i campionati di serie B2 e under 18, e nel 2020 della Igor Volley Novara, con la quale ha giovato in serie B1 raggiungendo le finali playoff. Dal 2021 veste la maglia dell’Unione Volley Ipag Sorelle Ramonda, di Montecchio Maggiore, che milita in serie A2, con la quale l’anno scorso ha disputato un campionato d’eccellenza, disputando i playoff promozione. E anche per il prossimo campionato sarà in forza al club vicentino, che per le partite in casa ha scelto però il Palaferroli di San Bonifacio, una struttura più idonea per un possibile campionato in A1.

“A Montecchio abbiamo creato un gruppo bellissimo e quest’anno i presupposti sulla carta sono dei migliori, perché la squadra sarà ancora più forte e con i coach Marco Sinibaldi e Mario Fangareggi potremo crescere ancora ed esprimere il massimo delle nostre potenzialità – spiega la palleggiatrice -. Anche i dirigenti, dal dg Annalisa Zanellati al presidente Carla Burato, sono stati molto disponibili con me e mi hanno supportato in quello che è stato un anno molto tosto, perché ho dovuto affrontare la maturità del liceo linguistico. Ora vorrei iscrivermi alla facoltà di lettere moderne, perché e mi vedo in futuro come insegnante. Non ho problemi a dividermi tra allenamenti e scuola, perché amo molto studiare e riesco a organizzarmi senza difficoltà”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: