“Le mani degli artigiani, il grande valore su cui l’Italia può contare”

“Le mani degli artigiani, il grande valore su cui l’Italia può contare”

160 pensionati delle Marche alla Festa nazionale in Calabria 

PESARO – Escursioni, cultura, salute, tempo libero. Una vacanza può trasformarsi anche in una full immersion di piaceri per la mente e il corpo. E’ quanto si prefiggeva la 23esima Festa nazionale dei Pensionati della CNA tenutasi in Calabria alla quale hanno partecipato 160 ex artigiani delle Marche di cui 122 della provincia di Pesaro e Urbino.

Sul suggestivo tema “La Commedia italiana: tanto lavoro per i nostri artigiani”, l’iniziativa ha ospitato momenti di approfondimento così come di puro intrattenimento e svago. Una settimana nella quale si è riaffermata l’importanza del lavoro artigiano. “Le mani degli artigiani sono e saranno sempre il grande valore su cui l’Italia può e potrà contare per affrontare il futuro e le sue grandi trasformazioni dell’era digitale – ha detto il presidente nazionale della CNA Dario Costantini – e questo non cambierà mai”. “La trasmissione del sapere degli artigiani pensionati – ha aggiunto il presidente di CNA Pensionati delle Marche, Giancarlo Sperindio che guidava la folta delegazione regionale – è un investimento strategico sul quale dobbiamo impegnarci tutti”.

Ma a Marina di Cutro si è parlato anche di cinema con Giovanni Giungi, presidente nazionale di CNA Pensionati, Luca Manfredi, regista e figlio del grandissimo Nino, Giancarlo De Leonardis, acconciatore di tutti i grandi del cinema italiano, e Sissi Parravicini, costumista e vincitrice di premi prestigiosi come il Nastro d’argento e il Ciak d‘oro. Costantini ha sottolineato l’importanza dell’artigianato nel cinema e messo in risalto l’impegno della Confederazione nel settore grazie a CNA Cinema che associa le imprese del comparto. Il valore enorme dell’artigianato nel Made in Italy – ha spiegato Giungi – è testimoniato oggi dalla presenza di questi grandi artigiani del cinema senza i quali un nostro asset culturale celebre nel mondo non sarebbe stato lo stesso”.

Nella settimana calabrese, sotto la regia attenta del segretario nazionale, Filippo D’Andrea non sono mancate le escursioni (a Santa Severina, Le Castella, Crotone e Capo Colonna), incontri di fotografia, corsi di Yoga e persino show cooking.

Insomma una settimana ricca di iniziative nella quale i pensionati delle Marche hanno recitato un ruolo da protagonisti. Con Giancarlo Sperindio nel gruppo delle Marche, una vera e propria grande famiglia che abbraccia più generazioni, erano presenti anche Marta Santoni, segretario CNA Pensionati di Ancona; Federica Carosi segretario della CNA di Macerata e Silvano Gattari presidente di CNA Pensionati di Macerata.

Nella foto: il gruppo pensionati della Cna Marche

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: