E’ morto a Senigallia Mario Gerbi, tra i più brillanti grafici delle Marche

E’ morto a Senigallia Mario Gerbi, tra i più brillanti grafici delle Marche

SENIGALLIA – E’  morto improvvisamente, a Senigallia, Mario Gerbi, uno tra i più brillanti grafici della nostra regione.

Nato a Pisa, Mario Gerbi, era arrivato nelle Marche nel 1986, proveniente dal Tirreno di Livorno, per riformare la grafica del Corriere Adriatico, passata, grazie al suo estro, dal formato tradizionale a nove colonne, al tabloid. Una scelta necessaria anche perché, nella tipografia di via Berti, ad Ancona, veniva stampato anche il neonato Centro di Pescara, quotidiano nato su iniziativa dell’allora presidente della società editoriale marchigiana Franco Sensi e del principe Caracciolo.

Affascinato dalla nostra regione, Mario Gerbi, vi era rimasto, scegliendo di vivere a Senigallia. E, dopo aver impostato ed avviato la nuova grafica del Corriere Adriatico era rimasto nell’azienda editoriale marchigiana in qualità di direttore generale.

Ma dopo nove mesi interruppe la collaborazione con il quotidiano delle Marche, scegliendo una carriera da libero professionista, avviando a Senigallia, lo studio Architettando. Si è così occupato di servizi di progettazione, consulenza grafica e design, consulenza editoriale, coordinando anche campagne pubblicitarie e di comunicazione per molte aziende.

Mario Gerbi ha anche operato, in qualità di grafico progettista, alla Bottega dell’Albergo ed ha tenuto corsi, ad Ancona, all’Accademia di design Poliarte, contribuendo alla formazione di tanti giovani creativi.

In gioventù aveva giocato a rugby, sport che continuava ad amare.

L’ultimo saluto a Mario Gerbi domani (giovedì), alle ore 15, nella chiesa di San Giovanni Battista, a Scapezzano.

————————————————-

Alla famiglia di Mario Gerbi le più sentite condoglianze della Direzione e della Redazione di Altro giornale Marche

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: