Nel fine settimana i Carabinieri hanno intensificato i controlli in tutto il territorio

Nel fine settimana i Carabinieri hanno intensificato i controlli in tutto il territorio

FABRIANO – Nel fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Fabriano, agli ordini del Capitano Mirco Marcucci, hanno effettuato un controllo straordinario del territorio.

Sono state impiegate 4 pattuglie ogni sera, di cui una in borghese (12 in tutto tra venerdì, sabato e domenica) per un totale di 8 militari a sera, 24 nel fine settimana. Sono state identificate circa 80 persone. Il bilancio è di due denunce, una segnalazione alla Prefettura, sette multe per violazione del Codice della Strada ed una patente ritirata.

Un giovane di 27 anni, nato in Marocco e residente in città, è stato denunciato due volte, per essersi rifiutato di sottoporsi sia all’alcoltest che al test per accertare la guida sotto l’effetto di stupefacenti.

L’uomo, in piena notte, circolava con fare sospetto nella periferia della città e alla vista della pattuglia ha provato ad aumentare la velocità con l’obiettivo di far perdere le proprie tracce. Dopo un breve inseguimento è stato fermato. Il 27enne è stato denunciato per essersi rifiutato di sottoporsi ai due test. Scattato pure il ritiro della patente, il sequestro della macchina e una tripla sanzione amministrativa (per i due rifiuti e per non essersi fermato all’alt dei militari).

In centro storico, invece, un 29enne residente in città e nato in Marocco è stato fermato mentre passeggiava lungo il Loggiato San Francesco. Il giovane, visibilmente innervosito, è stato sottoposto a perquisizione personale. Rinvenuta una sigaretta artigianale contenente marijuana. E’ stato segnalato come assuntore di stupefacenti.

Nei controlli effettuati lungo via Casoli, alle porte della città, sempre nelle ore notturne del fine settimana, un giovane (patente da meno di 3 anni) è stato fermato alle 3 di notte. L’etilometro (per i neopatentati i limite è zero e non 0,5 g/l) segnava un valore inferiore 0.5 grammi su litro. Per questo motivo è scattata una sanzione amministrativa da 168 euro.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: