Attivo uno sportello online delle Acli per dare sostegno psicologico alle famiglie marchigiane

Attivo uno sportello online delle Acli per dare sostegno psicologico alle famiglie marchigiane

ANCONA – Le Acli, nelle Marche, non hanno mai voluto lasciare sole le famiglie marchigiane nei due anni della pandemia del Covid che non sembra ancora voler allentare la sua morsa sulla popolazione.

“I nostri operatori – dice il presidente di Acli Marche Luigi Biagetti – hanno mantenuto aperti i loro servizi  per le famiglie ed è continuata l’attività dello sportello di sostegno psicologico online #Viciniadistanza. Questo perché oltre alle ripercussioni dal punto di vista sociale ed economico la pandemia ha purtroppo contribuito ad aggravare vecchi disagi vissuti dai singoli e dalle coppie, cosi come ha reso più evidenti le problematiche legate al rapporto tra genitori e figli”.

Si tratta di uno sportello virtuale perché a distanza, ma umano e reale grazie all’ascolto messo in atto da una psicologa a disposizione dei cittadini.

Il servizio di supporto psicologico online sarà ora potenziato dalle ACLI delle Marche grazie al progetto “Facciamo rete”, iniziativa finanziata dalla Regione Marche e promossa dal partenariato tra diverse associazioni marchigiane che si sono unite per contrastare gli effetti di esclusione sociale acuiti da questo momento legato al Covid.

Il servizio offre consulenze gratuite che saranno fornite attraverso le comuni piattaforme online (Zoom, Google Meet, Skype). Per accedere al servizio basta telefonare al numero verde di Facciamo Rete  800.366.811 e sarete ricontattati per un appuntamento.

“Reinventare un modo per stare insieme e relazionarci – conclude il presidente di Acli Marche Luigi Biagetti – non è facile. Per questo motivo #Viciniadistanza rende più vivibile questo momento di lunga transizione”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: