Le palestre rischiano di chiudere, vertice con il presidente del Consiglio regionale

Le palestre rischiano di chiudere, vertice con il presidente del Consiglio regionale

ANCONA – Nei 15 mesi compresi tra marzo 2020 e giugno 2021 le palestre hanno vissuto 10 mesi di chiusura e 5 di apertura (3 dei quali sono stati giugno, luglio ed agosto 2020, cioè mesi in cui, storicamente, si frequentano meno le palestre). Anche questa seconda parte del 2021 è attraversata da una situazione di profonda incertezza e preoccupazione da parte dei tanti gestori e operatori di palestre.

E’ sulla base di queste considerazioni che si colloca l’incontro pubblico dal titolo “Il caso delle palestre che rischiano di chiudere” in programma domani (sabato 4 dicembre), alle ore 10,30, presso la Sala conferenze “Terzo Censi” del Palaprometeo di Ancona.

L’incontro, organizzato da Associazione Fitness Marche per dare voce alle difficoltà che vivono le palestre marchigiane, vedrà la partecipazione del presidente del Consiglio regionale, Dino Latini, che in più occasioni ha avuto modo di esprimere il suo pensiero sulla necessità di puntare forte sullo sport, sull’attività fisica e sul benessere psicofisico per una effettiva ripresa sociale ed economica della regione. Oltre a questo è indispensabile tutelare le prospettive occupazionali di migliaia di operatori del settore e delle loro famiglie che, senza adeguati interventi, potrebbero drammaticamente interrompersi.

Ad introdurre i lavori Gianluca Egidi, presidente dell’associazione Fitness Marche, interventi di Giuliano Sinibaldi docente presso la scuola regionale dello sport Marche, Davide Tucci, componente dell’AFM, Ugo Spicocchi, docente universitario e membro della direzione nazionale dello CSEN, il sen. Antonio Saccone, componente della Commissione Bilancio.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: