Pescatore muore durante una battuta di pesca, inutili i soccorsi

Pescatore muore durante una battuta di pesca, inutili i soccorsi

PESARO – Un pescatore tunisino di 26 anni è deceduto, questa mattina, mentre si trovava su un peschereccio – l’Orca, della marineria pesarese -, impegnato in una battuta di pesca al largo della costa marchigiana.

L’allarme è stato lanciato dai suoi compagni di lavoro che, dopo averlo visto privo di sensi, hanno allertato la Capitaneria di Porto di Pesaro. Immediatamente sono scattati i soccorsi ma, nonostante i tentativi di rianimazione, i sanitari non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

A quanto sembra il giovane pescatore nordafricano sarebbe stato colpito da un’attrezzatura dell’imbarcazione che si sarebbe sganciata improvvisamente.

Il magistrato di turno, per fugare ogni dubbio, ha comunque disposto l’autopsia sul corpo senza vita del giovane marittimo tunisino.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: