“Non basta una giornata per le vittime di violenza stradale”

“Non basta una giornata per le vittime di violenza stradale”

Interessanti ed argomentate considerazioni di Gioia Bucarelli e Sanda Sudor

ANCONA – Da Gioia Bucarelli e Sanda Sudor riceviamo questo intervento:

“Domenica 21 novembre si è celebrata la Giornata Mondiale Onu in Ricordo delle Vittime della Strada. Per chi come noi ha perso un proprio caro ogni giorno è quello del ricordo, ma dedicare una giornata alle vittime può servire a far riflettere, sensibilizzare tutti gli altri, richiamare l’attenzione su un problema ancora trascurato e sottovalutato: la violenza stradale. Eventi tragici causati da comportamenti scorretti e inosservanza delle regole che si ripetono in modo sistematico non possono essere chiamati “incidenti”.

Si deve constatare che manca ancora la consapevolezza della gravità dei crimini stradali che distruggono in un istante vite preziose. Diventa perciò fondamentale ricordare per sollecitare un cambiamento, per evitare che accada ancora, per ribadire che tutti i cittadini hanno il diritto a una mobilità sicura e non devono morire per spostarsi sulla strada. Per dire che tutte le vittime di violenza stradale meritano Giustizia. A loro è stato negato il diritto alla vita, non si può negare anche il diritto alla giustizia.

Quest’anno due eventi particolarmente significativi organizzati da Erina Panepucci a L’Aquila dove è stata inaugurata la Stele denominata “L’Abbraccio dell’Angelo” dedicata a Giuseppe, Tiberio e a tutte le Vittime.  E il convegno su prevenzione e sicurezza stradale al quale hanno preso parte persone impegnate in questo ambito come la Prof. Anna Maria Giannini, Stefano Guarnieri, Marco Scarponi. Diversi Comuni hanno accolto l’invito dell’Associazione Familiari e Vittime della Strada a illuminare Palazzi e monumenti rappresentativi delle proprie città come segno di vicinanza e  volontà di “dare luce alla strage stradale”.

Nelle Marche la Fondazione Michele Scarponi e l’Associazione Manuel Biagiola hanno voluto inaugurare le panchine bianche come simbolo contro la violenza stradale con la targa “La strada è di tutti”. Bianche perché le vittime della violenza stradale sembra che non le veda nessuno. Altri eventi hanno coinvolto Scuole di ogni ordine e grado, tra questi un progetto sulla percezione del rischio stradale voluto da Antonia Nardi e realizzato con il Comune per gli studenti di Valdobbiadene. Il Presidente dell’ASAPS Giordano Biserni ha scritto una lettera aperta al Ministro Giovannini sugli aspetti da considerare per migliorare la sicurezza non affrontati nel recente Decreto Infrastrutture, con l’apprezzamento per l’intervento del Ministro nella Giornata dedicata alle Vittime.

Molto importante una diretta Facebook sui canali del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili. Con il Ministro Enrico Giovannini sono intervenuti Stefano Guarnieri e la Prof. Anna Maria Giannini che hanno saputo emozionare offrendo molti spunti di riflessione. Speriamo sia il segnale di una maggiore attenzione alla prevenzione e alle vittime.  Si è parlato di come sia fondamentale lavorare su educazione, formazione, comunicazione, percezione del rischio, controlli, su come incidere per poter cambiare i comportamenti alla guida utilizzando il canale razionale e quello emotivo. Il Ministro ha annunciato il nuovo Piano per la sicurezza stradale e ha sostenuto che arrivare all’obiettivo “zero vittime” è realistico e non impossibile ma serve un grande impegno per affrontare tutte le criticità esistenti. Significative le sue parole finali:

“Ogni vittima evitabile è una vittima di cui in qualche modo dobbiamo portare la responsabilità come Paese”.

——————————————

Gioia Bucarelli ha perso il suo compagno Huub Pistoor, travolto e ucciso da un rimorchio che si è staccato da un camion per l’usura e la pessima manutenzione.

Sanda Sudor ha perso sua figlia Alina Marchetta, travolta e uccisa mentre si trovava sul marciapiede da una automobilista alla guida sotto l’effetto di alcool e sostanze stupefacenti.

(La foto copyright Alina Art Foundation)

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: