Trovato in possesso di 600 grammi di cocaina, arrestato a Senigallia dalla Polizia

Trovato in possesso di 600 grammi di cocaina, arrestato a Senigallia dalla Polizia

SENIGALLIA – Proseguono in modo incessante le attività di contrasto, da parte della Polizia di Stato di Senigallia, al fenomeno del possesso di sostanze stupefacenti destinate al mercato senigalliese.

Il personale del Commissariato, in questo contesto, è stato impegnato in una serie di attività finalizzate ad accertare le illecite condotte di un albanese di 50 anni, da tempo presente in Italia, dedito ad una importante attività di spaccio in città.

Gli agenti hanno avviato una serie di accertamenti da cui è emerso chiaramente quanto l’uomo fosse attivo  nel settore dello spaccio di cocaina. E ieri sera, gli agenti, avuta contezza della sua condotta, hanno sottoposto a controllo l’uomo che è stato rintracciato nei pressi della sua abitazione, ove giungeva  a bordo di un autoveicolo.

Una volta bloccato, l’uomo si manifestava piuttosto agitato e, via via che gli agenti proseguivano nel controllo, diventava sempre più nervoso. Le attività svolte dai poliziotti consentivano di trovare nascosti, all’interno di un borsone, due grossi involucri di cui il soggetto dichiarava non conoscere la provenienza, né il contenuto.  Inoltre veniva trovato in possesso di un coltello a serramanico.

Gli accertamenti consentivano di far emergere che i due involucri contenevano un importante quantitativo, pari a  600 grammi, di cocaina.

Gli agenti effettuavano dei controlli all’interno della sua abitazione ove rintracciavano diverse dosi, già pronte, di cocaina, nonché diverse migliaia di euro ritenute provento del reato  e tutta la strumentazione idonea al confezionamento dello stupefacente.

Il notevole quantitativo di stupefacente ritrovato – e sottoposto a sequestro, al pari di tutto quanto di illecito trovato in possesso all’uomo – poteva fruttare una somma pari a 100.000 euro. Pertanto, l’uomo veniva posto a disposizione dell’autorità giudiziaria che disponeva che venisse condotto in carcere in attesa del giudizio di convalida.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: