La Giunta regionale conferma l’impegno per realizzare il nuovo ospedale di Pesaro

La Giunta regionale conferma l’impegno per realizzare il nuovo ospedale di Pesaro

Revocata la modalità del “project financing”. L’assessore Baldelli: “Scelta in linea con il nuovo modello di rete ospedaliera che consente di non cristallizzare risorse”

ANCONA – La Giunta regionale ha confermato l’impegno alla realizzazione del nuovo ospedale di Pesaro e contestualmente oggi in giunta ha deciso di revocare la precedente delibera del 2019 relativa alla modalità del “project financing” per l’ospedale di “Marche Nord”.

La motivazione è ascrivibile a una nuova diversa valutazione dell’interesse pubblico originario, correlato alle mutate esigenze dell’Amministrazione regionale. La giunta ha quindi ritenuto necessario, dando seguito a quanto previsto dagli indirizzi programmatori regionali, ripensare l’assetto organizzativo della rete ospedaliera marchigiana e procedere al superamento del modello dell’ospedale unico in una logica di rete ospedaliera integrata sul territorio.

La notizia è stata data in conferenza stampa dal presidente Francesco Acquaroli e dagli assessori Francesco Baldelli (edilizia sanitaria) e Filippo Saltamartini (sanità), presente anche il vicepresidente Mirco Carloni e l’assessore Stefano Aguzzi.

Baldelli ha spiegato che si tratta di “un atto spartiacque che conclude un precedente percorso e avvia una nuova organizzazione della rete ospedaliera, che tiene conto delle esperienze maturate nella gestione della pandemia. Stop all’accentramento dei servizi ospedalieri in strutture uniche – ha ribadito Baldelli-, come ci avevano chiaramente indicato anche gli elettori, per realizzare invece una rete ospedaliera diffusa sul territorio. In questa scelta – ha poi sottolineato – ci sono anche ragioni economiche: la Regione, date le mutate condizioni, è in grado di finanziare autonomamente un nuovo ospedale a Pesaro senza ricorrere alla finanza di progetto. Questo vuol dire non appesantire il bilancio regionale per almeno 30 anni e liberare risorse, che sarebbero state necessarie per il pagamento dei canoni al privato, destinandole invece alla gestione e al potenziamento dei servizi sanitari e ospedalieri dei cittadini e al potenziamento delle altre strutture ospedaliere sul territorio.”

La conseguenza diretta della decisione dell’amministrazione regionale è quindi quella di procedere a revocare tutti gli atti connessi e pertanto anche l’individuazione nell’area del comune di Pesaro, quale sito per la realizzazione del nuovo presidio unico ospedaliero Marche Nord.

A tale proposito l’assessore Filippo Saltamartini ha comunicato che sarà costituito entro tre giorni un gruppo di lavoro per individuare, entro i successivi dieci giorni lavorativi, la localizzazione del nuovo Ospedale di Pesaro. Alla fine di luglio scorso la Giunta regionale aveva approvato il Masterplan di edilizia sanitaria e ospedalieri, tra gli interventi indicati è previsto il “nuovo ospedale di Pesaro”. “Per individuare l’area sulla quale realizzare il “nuovo plesso ospedaliero di Pesaro” – ha annunciato Saltamartini – su cui la Regione detiene la titolarità ad edificare, la Giunta regionale ha dato mandato oggi al Segretario generale di costituire un gruppo di lavoro composto da tecnici regionali e da tecnici comunali indicati dal Comune di Pesaro.

“La finalità del gruppo di lavoro – ha concluso Saltamartini – è quella di valutare tecnicamente le opzioni indicate nel Masterplan proponendo il sito definitivo del “nuovo ospedale di Pesaro” all’ esito del confronto tecnico delle due Amministrazioni e nello spirito della leale collaborazione e cooperazione istituzionale”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: