Girelli: “Troppi incidenti sul lavoro, serve più sicurezza e formazione dei lavoratori”

Girelli: “Troppi incidenti sul lavoro, serve più sicurezza e formazione dei lavoratori”

di GIORGIO GIRELLI*

PESARO – La celebrazione della 71^ Giornata  Vittime degli incidenti sul lavoro induce a riconfermare la  convinta vicinanza alla Associazione che ne tutela i diritti e ribadire la solidale condivisione per le giuste rivendicazioni che l’Anmil è protesa a perseguire nell’interesse degli associati e di tutti i lavoratori.

In questa battaglia il  ruolo e l’azione di Fausto Luzi, presidente provinciale e componente dei  vertici nazionali del Sodalizio sono stati e  sono meritoriamente efficaci.

Da rimarcare  che la Giornata pesarese è onorata dalla presenza della senatrice Rossella Accoto, sottosegretario al lavoro, dal  prefetto Tommaso Ricciardi ( da poco a capo dell’Ufficio Territoriale del Governo ma già intensamente attivo e presente nell’esercizio delle sue vaste competenze e nei contatti sociali),  e dalle autorità preposte agli enti locali, sempre impegnate nella complessa gestione del Territorio.

Tutto ciò è indice di sensibile e lodevole  attenzione per la sicurezza dei lavoratori e, immagino, anche per l’accoglimento delle sacrosante misure risarcitorie in favore di coloro che del lavoro sono rimasti vittime.

A fronte dei recenti tragici eventi si sono intensificate l’approntamento di misure per la vigilanza sul rispetto delle regole di prevenzione nei luoghi di lavoro. E su tale aspetto saranno utilissime le preziose informazioni che la onorevole rappresentante del Governo Accoto  fornirà ai convenuti.

Come pure, anche con l’esperto contributo dell’Anmil, occorre accrescere formazione e conoscenze dei lavoratori perché non si ripetano assurdi incidenti mortali, ad esempio,   per cadute da ponteggi, da trattori,  o per la gestione di contenitori di mosto.

*Socio Onorario Anmil

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: