Concluso nella palestra Coni di Fermo il  corso di abilitazione per  tecnici di pugilato di primo livello

Concluso nella palestra Coni di Fermo il  corso di abilitazione per  tecnici di pugilato di primo livello

di GABRIELE FRADEANI

FERMO – Si è concluso a Fermo, presso la palestra Coni, il  corso di abilitazione per  tecnici di pugilato di primo livello. Quaranta ore di lezione seguite da un esame federale che hanno evidenziato l’ottima preparazione dei nostri tecnici e la professionalità dei docenti.

I discenti hanno risposto a quarantaquattro domande inerenti Tecnica e Tattica, Metodologia, Pugilato Giovanile, Amatoriale e Professionistico, Statuto e Regolamenti. Il Collegio d’esame era composto dal Consigliere Nazionale Biagio Zurlo, dal Presidente regionale Luciano Romanella e dai docenti Christian Giantomassi e Ivan Traini.

“Sono soddisfatto del risultato raggiunto – ha tenuto a precisare Biagio Zurlo – che testimonia di una regione dinamica come le Marche. Abbiamo bisogno di tecnici preparati  in  grado di supportare le sfide che attendono il nostro sport. Da questi esami la Marche escono sicuramente più forti  in grado di competere alla pari con tutte le altre regioni ”.

Dal canto suo il presidente regionale Luciano Romanella nel congratularsi con i nuovi Tecnici di primo livello, ha sottolineato come nei piccoli numeri di una regione di modeste dimensioni si possa trovare una grande qualità. Ha sottolineato i risultati raggiunti negli ultimi tempi e la volontà dei dirigenti regionali di operare sempre più e meglio. Ha ringraziato anche l’Amministrazione della Città di Fermo che, nella persona della presidentessa  della terza Commissione consigliare competente per il Turismo e lo Sport e consigliere comunale, Silvia Remoli, ha ritenuto di portare il proprio saluto e quello della città.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: