Quest’anno il pellegrinaggio Macerata – Loreto si è svolto all’insegna della speranza / Foto

Quest’anno il pellegrinaggio Macerata – Loreto si è svolto all’insegna della speranza / Foto

di MASSIMO CORTESE

LORETO – Presso la Basilica della Santa Casa di Loreto, si è svolto il 43° Pellegrinaggio Macerata-Loreto. Per il secondo anno consecutivo, la veglia di preghiera ha sostituito la consueta camminata.

Il pellegrinaggio è iniziato con la tradizionale telefonata fra Monsignor Vecerrica e Sua Santità. Le riflessioni di Papa Francesco si possono riassumere in due concetti fondamentali: nella vita non bisogna mai camminare da soli; occorre mantenere viva la speranza. La telefonata si è conclusa con la benedizione del Santo Padre.

Il titolo  del pellegrinaggio di quest’anno è: “Quando vedo te vedo speranza”. In sintonia con questo tema, le testimonianze, tutte improntate sulla necessità di sperare sempre e comunque, hanno riguardato: un detenuto, un uomo guarito dal covid dopo una sofferenza durata ben cinque mesi, una giovane studentessa impegnata nelle elezioni universitarie e una donna coinvolta nel sostegno al Banco Alimentare.

Don Gigi Traini ha introdotto la recita dei Misteri del Rosario, due giovani hanno letto le letture, mentre tre ragazze e due ragazzi hanno consegnato le preghiere che, come ogni anno, testimoniano la devozione mariana in tutto il mondo.

L’evento – trasmesso in diretta dall’emittente televisiva TV 2000 – si è concluso con un filmato sull’arrivo gioioso dei pellegrini a Loreto, un ricordo degli scorsi anni.

Monsignor Vecerrica ha comunicato la data del 44° pellegrinaggio: sabato 11 giugno 2022. Speriamo possa tornare a svolgersi nella forma tradizionale di un cammino di 27 chilometri scandito da momenti di preghiera, canti, letture e testimonianze.

(Le fotografie sono di Stefano Sacchettoni)

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: