Cosa dice di noi il nostro portafoglio

Cosa dice di noi il nostro portafoglio

Se c’è un oggetto molto piccolo che si usa quotidianamente che dice molto su chi siamo, oltre al telefono e al laptop, è il portafoglio. Se non ci si è mai fermati per un momento a chiedersi  quello che dice il proprio portafoglio di sé, allora è giunto il momento di farlo. questo oggetto infatti dice molto sulla personalità, sull’atteggiamento e persino sullo stato mentale di ognuno di noi. Chi ha un occhio attento può analizzarci e persino capire cose su noi stessi a cui non abbiamo fatto caso: è davvero incredibile sapere cosa le persone possono dire di noi semplicemente guardando il portafoglio.

Come la propria camera, il portafoglio è uno spazio personale al quale abbiamo accesso esclusivo e che dobbiamo pulire, organizzare e rendere attraente per gli altri. E come una camera, il modo in cui ci si prende cura del portafoglio, si riflette in altre aree della vita e potrebbe influenzare il nostro modo di essere. Ci sono almeno sei cose che il nostro portafoglio può dire di noi, scopriamone alcune!

Ci dice se siamo coscienziosi: una persona coscienziosa è organizzata, accurata e ordinata, quindi il suo portafoglio è pulito e tutto ben posizionato o sistemato. Non è anormale vederli disporre le banconote in un ordine particolare nel portafoglio. Ad esempio, dal più piccolo al più grande. Sono anche disciplinati e preferiscono spendere quello che hanno. Evitano di essere indebitati vivendo una vita molto disciplinata, attenta e organizzata.

Ci dice se si è emotivamente maturi: uno dei tratti delle persone emotivamente mature è che agiscono con molto autocontrollo. A loro non piace fare le cose spontaneamente. Le persone emotivamente mature hanno anche molta fiducia in se stesse. Sono radicate e hanno bisogno di poca approvazione dall’esterno per funzionare. E’ anche molto probabile che queste persone non spendano più di quanto sia ragionevole in relazione al loro reddito quando acquistano un nuovo portafoglio. Poiché hanno molta fiducia in se stessi, non acquisteranno un portafoglio per il suo logo o il nome del marchio. Molto probabilmente lo acquisteranno per la sua funzionalità. Questo non vuol dire che una persona emotivamente matura non acquisti un marchio di lusso. Significa solo che non è un indispensabile per loro.

Moltissime altre cose possono essere dette solo dall’osservazione di un portafoglio: a volte ci può indicare il posto di un soggetto nella gerarchia sociale, se si è eccentrici, se siamo in cerca di attenzioni, se abbiamo problemi a tenere in ordine le nostre cose e ci mostrano ciò a cui una persona tiene di più. Insomma, si può vedere un portafoglio come un case di un pc o una cover di un cellulare: all’interno ci sono oggetti che tutti abbiamo, ma sono proprio questi gadget che ci personalizzano e ci raccontano.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: