Due argenti ed un bronzo per i giovani pugili delle Marche impegnati nel torneo nazionale “Italia Mura”

Due argenti ed un bronzo per i giovani pugili delle Marche impegnati nel torneo nazionale “Italia Mura”

di GABRIELE FRADEANI

ANCONA – Non è andata male ma poteva andare meglio! Ci riferiamo ai risultati ottenuti dai pugili marchigiani impegnati lo scorso week end a Roseto degli Abruzzi nel torneo nazionale “Italia Mura”.

Abbiamo conseguito due argenti ed un bronzo ma non abbiamo ottenuto il metallo più importante anche se lo abbiamo sfiorato.

Partecipavamo con sette atleti: Alex Iengo, youth di 60 kg della GLS Dorica; Marcello Di Gennaro, youth di 75 kg della ASD 1923; Lorenzo Fondi, junior di 63 kg della Upa; Lorenzo Tulli, junior di 70 kg della ASD San Giorgio; Anacleto Gabbanelli, junior di 80 kg della B.C.Castelfidardo; Matteo Forconi, youth di 75 kg della ASD 1923; Emanuele Ansalone, youth di 75 kg della ASD 1923. Premettiamo che il torneo in questione è uno dei più qualificati a livello nazionale, paragonabile ad un campionato italiano per atleti under 18. Una selezione nazionale delle giovani leve cui hanno partecipato 239 giovani provenienti da tutta Italia.

Ma veniamo ai risultati dei nostri giovani. Alex Iengo, Marcello Di Gennaro, Lorenzo Fondi e Lorenzo Tulli hanno perduto al primo incontro rispettivamente contro l’abruzzese Diego Esposito , il toscano Guidi Gabriele, l’emiliano Cristian Harpula ed il pugliese Samuele Palmieri. Negli 81 kg è arrivato il primo bronzo conquistato da Anacleto Gabbanelli  che si è subito trovato in semifinale il vincitore della categoria, il campano Salvatore Biffone. Da Matteo Forconi il primo argento: in semifinale ha battuto il piemontese Matteo Siciliano ed in finale ha dovuto cedere il passo al veneto Ionel Naci.

Il secondo argento lo ha portato Emanuele Ansalone che ha regolato nei quarti il militare Federico Tessari, in semifinale il lombardo Renato Nasufi ma in finale è stato sconfitto dal veneto Omar Forante. “ Due verdetti, quelli di finale – ci ha detto il Presidente Regionale Marchigiano Luciano Romanella presente alla manifestazione – veramente discutibili che hanno lasciato l’amaro in bocca. Forconi è stato sicuramente alla pari del suo avversario e fuori torneo questo sarebbe stato il verdetto più attendibile. Ansalone a mio parere poteva essere preferito. Anche in questa occasione il match si è svolto in un  sostanziale equilibrio tanto che la vittoria è andata all’avversario per preferenza.

In  sostanza i giudici si sono trovati in  perfetta parità ed hanno dovuto, trattandosi di un  torneo, trovare un  vincitore. A di la di questo debbo fare i complimenti a tutti i nostri atleti che si sono battuti al meglio delle loro possibilità ed alle loro società. In particolare non posso non rilevare l’ottima figura fatta dalla ASD 1923 che ha portato  due atleti in finale. Complimenti ai pugili ed anche al loro maestro Jonny Cocci che è stato veramente bravo nel prepararli adeguatamente e nell’assisterli all’angolo”.

Nelle foto: Forconi, sulla destra in rosso; Ansaloni, sulla sinistra in blu

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: