La biblioteca di mezzanotte, l’ultimo romanzo di Matt Haig

La biblioteca di mezzanotte, l’ultimo romanzo di Matt Haig

di TIBERIO CRIVELLARO

“Non potrò mai essere tutte le persone che vorrei essere, né vivere tutte le vite che vorrei vivere. Non sarò mai all’altezza di tutte le qualità che vorrei avere.

Perché desidero tutto questo? Io voglio vivere e sentire tutte le sfumature, i toni e le variazioni di tutte le esperienze fisiche e mentali possibili in questa vita” Questo triste e drammatico pensiero è di Sylvia Plath preso “in prestito” da Matt Haig, incipit del suo libro “La biblioteca di mezzanotte” (E/O Edizioni). Un romanzo folgorante sotto molti punti di vista. Chi di voi voglia trovare il succo finale del discorso potrà andare a mio nome in libreria. Ma non fate i furbi.

Sir Haig vi racconta che la protagonista Nora Seed avrà un’occasione di rimediare i tanti errori commessi nella sua vita passata fatta di scelte discutibili deludendo le aspettative di molti, oltre che a quelle proprie? Il tema un po’ ci riporta al noto romanzo di Dickens “Canto di Natale” (ovvero i fantasmi dei Natali passati). In maniera occulta forse i veri protagonisti sono i vecchi libri posti nei polverosi scaffali della “biblioteca di mezzanotte”, i quali parrebbero avere il potere di indicare a Nora alternative alla sua plausibile realtà. Non chiedetemi di tale biblioteca, ma domandatelo all’amica di Nora, Mrs. Elm. Col suo aiuto potrà cancellare rimpianti di una vita che avrebbe voluto avere?

Ma a volte, fare diverse scelte metterebbe in pericolo la propria incolumità? Il libro fa intendere il possibile suicidio di Nora. Ogni tempo ha un termine utile (rimozioni o meno) per avere una risposta a tante domande? Quel tempo che, lasciato passare, non cancella solo empatie. La condizione umana è fatta di luci e ombre. Fantasmi, spettri positivi per costruire il meglio di noi stessi? In tal caso, miei cari, mi si riflette un grigio-buio. Illuminatemi!  Anche sul fatto che qui abbiamo un libro che parla di libri. Oplà.

MATT HAIG

LA BIBLIOTECA DI MEZZANOTTE

E/O Edizioni

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: