Antonio Baldelli sui tamponi: “Il Pd protesta per ciò che non ha fatto quando governava”

Antonio Baldelli sui tamponi: “Il Pd protesta per ciò che non ha fatto quando governava”

“Mentre ora la Giunta Acquaroli sta facendo tutto ciò che è necessario”

PESARO – Antonio Baldelli, componente della direzione nazionale di Fratelli d’Italia, interviene in merito alle polemiche sollevate dai consiglieri regionali del Pd Biancani e Vitri sullo screening richiesto per gli alunni delle scuole superiori.

“Il Pd – afferma Baldelli -, con Biancani e Vitri, che a settembre – dopo aver avuto 9 mesi (da inizio pandemia) e l’intera estate per organizzarsi – ha fatto rientrare a scuola studenti e docenti senza consentire loro di fare tamponi, oggi chiede i tamponi e pubblica assurde polemiche.

“Eppure, quando è stato necessario, nel picco della pandemia, la Regione di Ceriscioli non ha garantito lo screening e i tamponi nemmeno ai nostri anziani nelle case di riposo e agli operatori sanitari. Tamponi che invece, in questi giorni, la Regione guidata dal presidente Acquaroli ha reso possibili e sta rendendo possibili a tutti i cittadini di ogni comune delle Marche (dal più grande al più piccolo) gratuitamente e su base volontaria”.

Baldelli conclude ricordando: “Ciò dopo che l’attuale Giunta regionale, proprio in questi giorni, ha previsto non banchi a rotelle o monopattini ma 5 milioni di euro di contributi per sostenere comuni e province nella installazione di impianti di sanificazione e di ventilazione meccanica nelle scuole, 3,6 milioni per il rimborso degli abbonamenti e il sostegno alle aziende di trasporto pubblico locale, 2 milioni per fornire strumenti digitali per la Dad alle famiglie in difficoltà”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: