L’Osservatorio di San Benedetto impegnato per una migliore qualità della vita dei minori

L’Osservatorio di San Benedetto impegnato per una migliore qualità della vita dei minori

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’Osservatorio permanente comunale di San Benedetto del Tronto è stato istituito per la promozione di politiche sulla qualità della vita dei minori e degli adolescenti nella nostra città. Lo gestisce un coordinamento formato da associazioni, genitori, Scuole e rappresentanti del comune di San Benedetto del Tronto, i quali, si dedicano ai bisogni dell’infanzia e dell’adolescenza che si riuniscono nella sede ancora da stabilire.

L’Osservatorio è nato il 17 dicembre 2015, dall’adesione da parte del Comune di San Benedetto del Tronto al protocollo d’Intesa del Progetto “Città sostenibili e amiche dei bambini e degli adolescenti” promosso dal Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza in collaborazione con la Regione Marche, Unicef Italia, Legambiente Marche, Ufficio Scolastico regionale e i Dirigenti degli Istituti del nostro territorio, si vuole condividere l’esperienza dell’istituzione dell’Osservatorio Permanente Comunale sulle qualità della vita dei bambini e degli adolescenti con la volontà di operare coerentemente con la Convenzione dei Diritti dell’infanzia ed adolescenti e del protocollo sottoscritto.

L’Osservatorio permanente comunale di San Benedetto del Tronto non è un’istituzione banale. Per noi che dobbiamo metterlo sui binari per farlo partire e andare lontano deve essere un’istitutozione importante. Come strumento di formazione, come risorsa individuale e collettiva, come forma di circolazione delle conoscenze e delle idee, anche come svago e divertimento, L’Osservatorio permanente Comunale è un bene comune: e quindi vogliamo che lo sia veramente. E vogliamo immaginarne il futuro anzitutto a partire da questo. Occorre considerare l’Osservatorio permanente Comunale anzitutto una risorsa, per tutti e di tutti. L’Osservatorio permanente Comunale inteso come ecosistema dell’innovazione culturale e sociale dei minori e degli adolescenti, nella varietà delle sue forme e delle sue articolazioni, nelle sue diversità bibliografiche e nell’estensione dei viventi che lo abitano.

Che cos’è: l’Osservatorio è un’istituzione Comunale sulla qualità della vita dei bambini e degli adolescenti nella città. È una sede collegiale e consente la partecipazione dei cittadini facenti parte di scuole, organizzazioni e delle associazioni di volontariato, per costruire, a supporto e in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, percorsi e iniziative volte al miglioramento della qualità della vita dei bambini e degli adolescenti nel Comune.

Che ruolo ha?: L’Osservatorio ha un ruolo consultivo e propositivo ed è finalizzato a una migliore conoscenza dei bisogni dei bambini e degli adolescenti sul territorio comunale, con l’obiettivo di conseguire lo sviluppo armonico, sereno, creativo, responsabile dei nostri ragazzi e bambini e la serenità delle nostre famiglie e della comunità intera.

In modo particolare l’Osservatorio ha il compito di:

– svolgere funzioni consultive, propositive a sostegno delle politiche a favore dell’infanzia e dell’adolescenza del territorio del Comune di San Benedetto del Tronto;

– promuovere studi e analisi sulla condizione dell’infanzia e della adolescenza nel Comune di San Benedetto del Tronto;

– reperire informazioni ed acquisire tutti gli elementi di conoscenza riguardanti iniziative ed esperienze compiute nel settore dei minori a livello locale, nazionale ed internazionale;

– contribuire alla formazione del programma di interventi e servizi dell’Amministrazione Comunale nel settore specifico dei minori e degli adolescenti;

– potenziare politiche a favore dei cittadini della fascia d’età 0-18 anni e della famiglia. proporre iniziative promozionali, educative, ricreative a favore di bambini e adolescenti;

-assicurare un coordinamento sul territorio tra l’amministrazione comunale e gli enti, le organizzazioni e le associazioni che si occupano di infanzia e adolescenza;

– elaborare contributi utili al miglioramento della qualità della vita dei bambini e degli adolescenti;

– proporre iniziative promozionali, educative, ricreative a favore di minori e adolescenti;

– favorire il collegamento tra l’attività del mondo del volontariato dell’associazionismo e l’iniziativa pubblica nel settore specifico;

– avviare processi di progettazione partecipata per offrire un ruolo attivo ai bambini con il diritto a esprimere opinioni e essere ascoltati in tutti i procedimenti che li riguardano.

L’osservatorio dell’infanzia e adolescenza di San Benedetto del Tronto aderisce al progetto “Città sostenibili e amiche dei bambini e degli adolescenti” attivato nella Regione che coinvolge oltre 30 Comuni.

Nel percorso di avvicinamento alla nomina dello staff operativo, ci sono stati numerosi incontri per coordinare l’indirizzo esecutivo dell’Osservatorio Comunale, su specifici articoli della Convenzione Internazionale Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, New York 1989.

Le persone che rappresentano dallo Staff operativo dell’Osservatorio Comunale sono: Tonino Armata coordinatore, Patrizia Antonelli vice coordinatore e Stefania Moschini segretaria verbalizzante, eletti collegialmente nel corso della riunione del 23 settembre 2020 presso la Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: