REGIONALI / Mangialardi dopo la sconfitta: “Faremo un’opposizione attenta”

REGIONALI / Mangialardi dopo la sconfitta: “Faremo un’opposizione attenta”

ANCONA – Si sta ormai profilando ufficialmente (mancano i risultati di appena duecento sezioni) la sconfitta, nelle Marche, della coalizione di centrosinistra e del suo candidato presidente, il sindaco uscente di Senigallia e presidente regionale dell’Anci, Maurizio Mangialardi.

E’ stata una campagna elettorale complessa, quella appena conclusa, dove il candidato del centrosinistra, più che affrontare i problemi reali di una regione in difficoltà, ha preferito attaccare continuamente il suo principale competitore. Quel Francesco Acquaroli che, nel 2015 – non dimentichiamolo -, aveva ottenuto soltanto il 19% dei consensi ed ora, a distanza di cinque anni, diviene il nuovo presidente delle Marche con un risultato che va oltre ogni pronostico e che, a tarda notte, si sta attestando vicino al 50%.

“Sapevamo che non sarebbe stato facile. La nostra regione – ha dichiarato in serata Maurizio Mangialardi – è stata ferita troppe volte in un tempo brevissimo: la crisi economica globale, che ha colpito in particolar modo le piccole e medie imprese di cui è fatto il nostro tessuto, il terremoto e poi la pandemia. Il centrosinistra ha fatto un grandissimo sforzo, unendosi compatto in una coalizione ampia, costruendo una proposta di governo seria, credibile, realizzabile, in asse col governo nazionale e l’Europa.

“Ora tutta l’attenzione e l’energia che abbiamo messo in questa campagna elettorale – ha poi aggiunto Mangialardi – la riverseremo in Consiglio regionale, dove svolgeremo con grandissima attenzione il nostro ruolo, nell’interesse di tutti i marchigiani e di chi vive e lavora nella nostra splendida regione. Vigileremo perché non venga dispersa per imperizia la straordinaria possibilità di rilancio nelle infrastrutture e nella sanità che ci offre oggi l’Europa attraverso il Recovery Fund e il MES”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: