LE MARCHE AL VOTO / Incontri & commenti

LE MARCHE AL VOTO / Incontri & commenti

ANCONA – Il 20 e 21 settembre i marchigiani saranno chiamati alle urne per eleggere il nuovo presidente della Regione e rinnovare il Consiglio regionale. La campagna elettorale sta ormai entrando nel vivo. Proponiamo oggi un aggiornamento degli appuntamenti programmati (quelli che ci sono stati comunicati) e alcune dichiarazioni.

GLI INCONTRI

OGGI (Domenica 30 agosto)

Oggi (domenica 30 agosto) Francesco Fiordomo, candidato della lista Area Riformista – Mangialardi Presidente sarà a Porto Recanati. Alle 18,30 appuntamento al Bar Guido in Piazza Brancondi.  Martedì 1 settembre si parlerà invece di agricoltura al Circolo Acli di Chiarino, a Recanati. Inizio ore 21,15. Con Fiordomo,  l’Assessore all’Ambiente del Comune di Recanati Michele Moretti e il consigliere delegato all’agricoltura Stefano Miccini.

—————————————————-

L’onorevole Lucia Annibali e il consigliere regionale Federico Talè incontrano i cittadini. L’appuntamento è per questa sera (domenica) alle 21 ai giardini di San Filippo sul Cesano, frazione di Mondavio. I due esponenti di Italia Viva si confronteranno con il pubblico sui temi di maggior rilievo sia a livello locale che nazionale. Deputata della Repubblica dal marzo 2018, l’Annibali è componente della Seconda Commissione Giustizia e prima di essere eletta alle politiche ha svolto il ruolo di consigliera dell’ex ministra e sottosegretaria Maria Elena Boschi per quanto riguarda la lotta alla violenza di genere. “Lucia Annibali è una donna che nella scena politica sa ben interpretare la forza e la perseveranza del riformismo, contrapposto all’aggressività del populismo e alla demagogia”, evidenzia Federico Talè, ricandidato a consigliere regionale con la lista formata da Italia Viva, Psi, Demos e Civici Marche. “Con lei – aggiunge – illustrerò il progetto riformista a sostegno di Mangialardi presidente a cui abbiamo dato vita in vista delle elezioni del 20 e 21 settembre, mettendo in campo una squadra di candidati con molte competenze e che interpreta la politica con spirito di servizio e la determinazione ad approfondire i problemi per individuare soluzioni e non per coniare slogan privi di reale concretezza”.

“Sono molto felice – conclude Talè – che Lucia Annibali abbia accettato il mio invito a venire in questo territorio a cui sono profondamente legato. Per lei sarà un’occasione per conoscere meglio quest’angolo di Valcesano e per i miei concittadini l’opportunità di ascoltare una donna che è un esempio di grande determinazione e coraggio, tanto nella vita privata quanto nello svolgere il suo ruolo istituzionale”.

———————————————————–

Lunedì 31 agosto

La capogruppo regionale Fi Jessica Marcozzi e la responsabile regionale FI-Azzurro donna, Alessandra Petracci annunciano l’arrivo a Porto San Giorgio, domani, lunedì (31 agosto) alle ore 18 allo chalet Barracuda, dell’onorevole Catia Polidori, responsabile nazionale FI-Azzurro donna. Brillante imprenditrice, già presidente nazionale dei giovani imprenditori Confapi e membro del Consiglio Direttivo del Gruppo Giovani Imprenditori di Perugia, nonché direttore esecutivo Fondazione Italia Usa e membro del comitato promotore Fondazione Farefuturo, alta formazione economica in Italia e all’estero, Polidori tra i vari incarichi politici e istituzionali, è stata anche Sottosegretario di Stato al Ministero dello Sviluppo Economico e successivamente Viceministro dello stesso Ministero, con delega al Commercio estero, del governo Berlusconi . Da sempre impegnata in prima linea per i diritti delle donne, incontrerà la cittadinanza e i candidati Fi alle Elezioni regionali.

———————————————————-

Martedì 1 settembre

L’onorevole Emanuele Lodolini, candidato alle regionali per il PD nella coalizione di centrosinistra a sostegno di Maurizio Mangialardi sarà ad Ostra, con il sindaco di Ancona Valeria Mancinelli in località Vaccarile, per una conviviale, alle ore 20.00, di martedì primo settembre, per presentare il programma della coalizione per la regione Marche. Saranno presenti il consigliere uscente Enzo Giancarli e il sindaco di Castelplanio, Fabio Badiali.

———————————————————-

HANNO DETTO…

GIOVANI DEMOCRATICI / Con questa lettera aperta ci rivolgiamo ai dirigenti del Partito Democratico e al candidato Presidente della Regione Marche, Maurizio Mangialardi che con forza sosteniamo alle elezioni di settembre. Come Giovani Democratici della Provincia di Ancona vogliamo aprire un dialogo sui temi che ci riguardano da vicino.
Siamo giovani e viviamo con i giovani della nostra provincia, conosciamo bene le problematiche che un ragazzo si trova ad affrontare nel 2020: sia esso uno studente o un lavoratore. Per questa ragione vogliamo avanzare 3 proposte che partono dai nostri circoli e dal territorio. 3 proposte concrete, importanti e realizzabili.
1- Contraccezione gratuita per tutti i giovani marchigiani, seguendo l’esempio di altre regioni virtuose.
2- Trasporto pubblico locale gratuito per tutti gli studenti, al fine di permettere parità di accesso a scuole ed università indipendentemente dal luogo di residenza.
3- Attenzione ai tirocini regionali, e coinvolgimento dell’Organizzazione Giovanile per riformare gli strumenti strutturali di entrata nel mondo del lavoro sia per diplomati che per laureati.
Come già scritto, queste proposte che portiamo all’attenzione del PD e del candidato Presidente Maurizio Mangialardi, sono il frutto di una riflessione avvenuta negli ultimi anni all’interno dei circoli locali dei Giovani Democratici e dunque rappresentano una valida sintesi di tutte le battaglie che sosteniamo da diverso tempo, anche con iniziative pubbliche.
Riteniamo che queste elezioni regionali possano essere un’opportunità per rilanciare un dialogo costruttivo ed inclusivo, utile ai cittadini marchigiani. Auspichiamo in una collaborazione, così da non rendere la tematica dei giovani un vuoto slogan ma bensì la base su cui costruire il futuro governo regionale

(La lettera è firmata da:
1- Alberto Bartozzi
2- Chantal Bomprezzi
3- Andrea Belegni
4- Luca Mazzieri
5- Enrico Giambuzzi
6- Alessandro De Nicola
7- Arianna Pacini
8- Daniele Galli
9- Alessandro Galli
10- Andrea Liso
11- Taqi Mahmud Siddiqui
12- Giovanni Margiotta
13- Riccardo Iencinella
14- Arrigo Bellelli
15- Nicole Baldinelli
16- SIlvio Gregorini
17- Leila Gholamhazrat Hojat
18- Walter Piersanti
19- Eleonora Lenisi
20- Marco Maiolini
21- Gabriele Pierini
22- Giacomo Millozzi
23- Martina Sbarbati
24- Valerio de Luce
25- Fabiola Gigli
26- Elisabetta Talacchia
27- Lucrezia Giuliante
28- Amina Talmoudi
29- Hajar Hassile
30- Ezekias Mastaki
31- Riham Chouchane
32- Oussama Mathlouthi
33- Alessia Bottone
34- Federico Bruni
35- Jacopo Fattorini
36- Francesco Borgognoni
37- Matteo Santarelli
38- Mirko Fantini
39- Clemente Nappi
40- Damiano Priante)

——————————————————–

MAURIZIO MANGIALARDI / “Mi unisco alle accorate parole espresse dal vescovo di Fabriano Francesco Massara affinché ai lavoratori della ex Jp Industries venga data una prospettiva di stabilità economica e occupazionale, togliendo dall’angoscia e dalla precarietà il futuro di centinaia di famiglie. Procedere unilateralmente al licenziamento collettivo di così tanti lavoratori, già provati da anni di incertezza professionale, e per di più in un momento così difficile e delicato dovuto alla pandemia che non abbiamo ancora superato, è semplicemente inaccettabile. Chiedo pertanto alla direzione aziendale della Indelfab di recedere dai loro nefasti proposti, peraltro in assenza di un Piano di Concordato presentato in tribunale, e invito la Regione Marche ad accogliere la proposta delle organizzazioni sindacali per l’immediata apertura di un tavolo di confronto con la proprietà e il ministero dello Sviluppo economico. Il distretto fabrianese ha già sofferto abbastanza gli effetti delle crisi che lo ha colpito oltre un decennio fa e il dramma della disoccupazione che ne è conseguito. È necessario che le istituzioni, a partire proprio dalla Regione, prendano il toro per le corna, affrontando con determinazione i problemi strutturali di questo territorio, che in nessun modo possono essere scaricati sui lavoratori e sulle fasce più deboli della popolazione”. Così il candidato alla presidenza della Regione Marche Maurizio Mangialardi sugli annunciati licenziamenti alla ex Jp Industries.

——————————————————–

FORUM DELLE ASSOCIAZIONI / In vista delle elezioni regionali del 20 e 21 settembre, il Forum delle Associazioni Familiari delle Marche, una realtà che unisce 26 associazioni che si occupano con sfumature diverse di tematiche familiari, di livello regionale ma anche nazionale, ha lanciato una serie di proposte a tutti i candidati presidenti.

Si tratta di misure precise, alla portata dell’amministrazione regionale, a partire ad esempio dalla costituzione di un’Agenzia Regionale per la Famiglia e la Natalità, alle dirette dipendenze del Presidente della Regione, con fondi propri e con compiti di coordinamento degli assessorati sul tema Famiglia e Natalità, passando per il “bonus famiglia a sostegno della natalità”, ovvero un contributo economico per il periodo della gestazione e della prima cura, includendo le famiglie che adottano un figlio o che si aprono all’affido familiare, e per la previsione di un contributo economico dalla nascita per tutti i nati e residenti nella Regione Marche, fino al compimento del terzo anno di vita del bambino, in proporzione al Fattore Famiglia, per arrivare ad agevolazioni sull’IRAP alle aziende che prevedono premi per la nascita di un figlio e/o alle madri lavoratrici, aggiuntive rispetto a quelle previste dalla legge per i periodi pre e post parto fino al primo anno di vita del bambino.

“Nel documento, presentato a tutti i candidati presidenti – sottolinea il presidente del Forum Marche, Paolo Perticaroli – ci sono, inoltre, tante altre, interessanti, proposte, che sono scaturite dalla nostra esperienza ma sono anche uno dei frutti migliori della ricerca sulla denatalità nella Regione, che abbiamo promosso nei mesi passati, curata dall’Università di Urbino e finanziata dal Consiglio regionale delle Marche. Le nostre indicazioni non si basano sulla logica di un banale e inutile ‘chiedere’ al politico di turno, in vista del voto, ma sulla consapevolezza che le elezioni possono essere un momento propizio di riflessione profonda sul ruolo fondamentale che le famiglie svolgono nella società, attraverso alcune principali funzioni, come quelle procreative, educative, assistenziali, solidali, di coesione sociale e di trasmissione culturale”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: