A Visso “Una serata per ricominciare” a 4 anni dal sisma

A Visso “Una serata per ricominciare” a 4 anni dal sisma

Domenica 23 agosto, alle ore 18, si rinnova l’amicizia tra l’associazione “Operazione Ricominciamo” e le popolazioni terremotate

VISSO – Domenica 23 agosto a partire dalle ore 18,00, nel centro storico di Visso, l’Associazione “OPERAZIONE RICOMINCIAMO”, con il patrocinio del Comune di Visso e la collaborazione della Pro Loco di Visso, presenta l’evento “Una serata per ricominciare”. In occasione delle celebrazioni per ricordare i quattro anni dal sisma del centro Italia, Piazza Martiri Vissani, una delle 26 zone rosse delle Marche, ospita un momento di condivisione fortemente voluto da “OPERAZIONE RICOMINCIAMO”, l’associazione di Casalmaiocco in provincia di Lodi, nata subito dopo il sisma dell’ottobre 2016 per portare solidarietà alle persone e ai territori più colpiti.

Molti i viaggi solidali realizzati in questi anni dai volontari dell’associazione. Il Presidente Vanes Moro ci tiene a ricordare che il gruppo privato ha consegnato viveri, generi di prima necessità, vestiario e fondi alle popolazioni dell’Appennino Umbro-Marchigiano direttamente, andando con propri mezzi a casa delle persone o nei luoghi dove erano ospitate. Nel tempo la collaborazione con il territorio si è consolidata anche con l’acquisto di prodotti enogastronomici, pacchi solidali, realizzazione di mercatini in Lombardia e occasioni istituzionali, ospitando delegazioni marchigiane. Un’operazione di grande amicizia che ha permesso di creare una rete reale tra la gente residente in diversi comuni terremotati.

“A 4 anni dal sisma, siamo lieti di ospitare a Visso “Operazione Ricominciamo”, un’associazione che non vuole farci dimenticare e che si rende molto attiva per il territorio. Nel rispetto della sicurezza e del distanziamento sociale, l’ingresso sarà consentito solo a circa cinquanta persone, che dovranno prenotare il proprio posto.” Queste le parole di Patrizia Serfaustini, vicesindaco di Visso, commentando l’evento che vedrà sul palco l’alternarsi di letture teatrali a momenti musicali grazie agli artisti Giulia Merelli, attrice e insegnante di teatro; Marco Meo, del gruppo Lu Trainanà e Cristian Latini, che presenteranno canti e suoni della tradizione popolare marchigiana; Lele Borghi, vicino all’associazione promotrice dell’evento, eclettico polistrumentista e cantautore di Reggio Emilia, che proporrà canzoni e racconti. A presentare il pomeriggio, che vedrà anche momenti istituzionali, la giornalista Barbara Olmai. A contribuire all’organizzazione del pomeriggio, anche il coordinatore del gruppo della Protezione civile di Camporotondo di Fiastrone, Vincenzo Sambuco e professionisti locali che assicureranno la diretta video facebook sulla pagina dell’associazione “OPERAZIONE RICOMINCIAMO”, per permettere anche ai numerosi sostenitori della realtà lombarda di seguire l’evento, trasmesso anche in diretta radio sulle frequenze di Radio C1 inBlu (90.6 – 99.4 – 101.8 – 103) e in streaming sul sito www.radioc1inblu.it.

Lo spettacolo si farà nella zona rossa. Per consentire la sicurezza ed il distanziamento sociale, i posti saranno limitati e accessibili tramite prenotazione al numero 334 116 7103.

La sicurezza sarà garantita anche grazie alla preziosa presenza dei Vigili del Fuoco.

A quattro anni da quei terribili eventi che hanno cambiato la vita di migliaia di persone, i volontari lodigiani, nonostante la grave emergenza causata dalla pandemia che ha colpito la loro terra e i loro concittadini, per cui si sono mobilitati con raccolta fondi e materiale, vogliono ancora sostenere questi territori duramente colpiti dal sisma con gesti concreti, tesi anche a non far dimenticare ciò che è accaduto nel cuore dell’Italia. “Noi, siamo e saremo sempre vicini a questi territori feriti, perché in un futuro prossimo tornino più forti e incantevoli di prima”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: