Vertenza Auchan – Conad, occorre attivare subito gli ammortizzatori sociali

Vertenza Auchan – Conad, occorre attivare subito gli ammortizzatori sociali

Il presidente del Consiglio regionale Antonio Mastrovincenzo ha preso parte alla manifestazione di protesta presso la sede della Regione Marche per l’annunciato licenziamento di cento addetti del polo logistico di Osimo, che chiuderà i battenti il 30 giugno. L’azienda sollecitata a ricercare soluzioni concrete di ricollocamento per il personale ritenuto in esubero

ANCONA – “Chiedo alla società di rivedere la scelta di non attivare gli ammortizzatori sociali per i prossimi 12 mesi e di contribuire alla ricerca di soluzioni concrete di ricollocamento del personale ritenuto in esubero. Mi sento di condividere la richiesta delle organizzazioni sindacali per un coinvolgimento diretto degli enti locali interessati al tavolo della vertenza”.  Lo sottolinea il presidente del Consiglio, Antonio Mastrovincenzo in relazione agli sviluppi della vertenza Auchan – Conad, dopo l’annunciato licenziamento di cento addetti del polo logistico di Osimo, che chiuderà i battenti il prossimo 30 giugno.

Il presidente ha avuto modo di confrontarsi con i lavoratori nel corso della manifestazione di protesta organizzata da Filcmas – Cgil, Fisascat – Cisl e Uiltucs presso la sede della Regione Marche.

Disattendendo le aspettative e le proposte avanzate nei mesi scorsi, il gruppo Conad attiverà la logistica, che servirà i 21 punti vendita acquisiti dal gruppo Auchan,  chiudendo il polo osimano e utilizzando di conseguenza le proprie strutture (Conad Adriatico di Monsampolo del Tronto, San Salvo e Cia di Forlì) operative nei diversi territori. Ora l’obiettivo degli stessi lavoratori, condiviso da Mastrovincenzo,  è proprio quello di sollecitare l’azienda a ricercare soluzioni concrete di ricollocamento del personale. (A.Is.)

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: